Sondaggi, gli elettori “in quarantena” premiano l’azione di FdI, che vola al 14%. Tutti i dati

mercoledì 13 maggio 14:06 - di Redazione
Fdi

I sondaggi premiano Fratelli d’Italia. FdI è l’unico partito che continua a volare. La posizione netta e chiara di Giorgia Meloni a sostegno di famiglie e imprese convince gli italiani e dopo due mesi e mezzo di emergenza Covid la crescita di FdI è ormai inarrestabile. La Lega è sempre il primo partito, anche se perde qualcosina. Il centrodestra unito ha sempre la maggioranza. Si stabilizzano leggermente le due principali forze che sostengono il governo: Pd e M5S.

Sondaggi: i dem costanti sopra al 20%

Repubblica in un articolo ha analizzato i sondaggi politici ed elettorali delle ultime settimane.  Scrive il quotidiano romano che si osserva un lento ma costante avvicinamento del Pd al Carroccio. Alcuni istituti di sondaggio – come Ixè e Ipsos – danno la Lega attorno al 25 per cento. Secondo la media elaborata da YouTrend tra tutti i risultati dati dagli istituti di ricerca, rispetto a due settimane fa la Lega perde 1,4 punti, attestandosi al 26,7 per cento. I dem invece rimangono costanti sopra il 20, col massimo del 22,9 per cento registrato da Ixè. La crescita nelle ultime settimane è sempre stata minima, in realtà, fatta di piccole percentuali. E comunque il Pd è sempre lontano dai periodi d’oro e dai numeri della Lega. Riprendono fiato, scrive Repubblica  i 5 Stelle. La forbice del Movimento oggi oscilla tra il 14 e il 18, ma prima del coronavirus si attestava tra il 13 e il 15.

L’avanzata di FdI

Quel che a destra perde la Lega lo assorbe Fratelli d’Italia. Secondo la “supermedia” di YouTrend il partito di Giorgia Meloni vale il 14 per cento. A inizio 2020 era attorno al 10 per cento.

Crolla Renzi

Più al centro, rimane sostanzialmente invariato il consenso di Forza Italia, tra il 6 e 7 per cento. Crolla Italia Viva di Matteo Renzi, che se prima dell’emergenza veniva data tra il 4 e il 5, oggi sembra contare tra il 2 e il 4 per cento. Forbice simile a sinistra, dove in realtà non c’è neanche un partito vero e proprio da monitorare, ma l’area riconducibile a Liberi e Uguali, cartello elettorale del 2018, ha un consenso potenziale tra il 2 e il 4 per cento.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Daniele 13 maggio 2020

    Giorgia sei tutti noi

  • Fabrizio T 13 maggio 2020

    Cara e stimatissima Giorgia,
    quand’è che potrò votarti ???

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica