Rissa tra Formigoni e Majorino a Piazza pulita: Formigli spegne l’audio al Celeste e lo ridicolizza (video)

venerdì 29 maggio 10:58 - di Adriana De Conto

Finisce in rissa il “confronto” tra Roberto Formigoni e l’assessore milanese del Pd Pierfrancesco Majorino a Piazzapulita . Naturalmente l’intento della trasmissione era quello di demonizzare la sanità lombarda. Piazza Pulita ci è talmente riuscita che l’ex governatore della Lombardia -. “carico a pallettoni” – per difendere l’operato di Attilio Fontana  si accalora talmente, da “meritare” che  gli venisse tolta la parola. Formigli gli toglie l’audio e ripete: “parlate uno alla volta qui è un casino”. Ma poi nel dibattito Formigoni di fatto non ha la possibilità di replica. “Tante balle sulla sanità Lombarda”, ha appena il tempo di dire l’ex governatore. Ma poi viene travolto.

In cambio il Celeste ha tutto l’agio di essere preso in giro ed insultato da Majorino, a cui il conduttore lascia la possibilità di inveire contro l’interlocutore in collegamento. A Formigoni viene fatta fare una figura comica: per un minuto i telespettatori vedono a sinistra Formigoni muovere la bocca e a destra dello schermo Majorino che parla. Si sentono risate in studio. Quando viene riattivato l’audio al microfono di Formigoni, scoppia la rissa. Giustamente Formigoni è una furia.

Formigoni: “Ma che mago  che sei…”

Anche perché Majorino ha dichiarato cose che tutti conoscono, ossia i guai giudiziari dell’ex governatore: “Lei è agli arresti domiciliari proprio per una vicenda che riguarda la sanità privata…”. Formigoni si scatena gesticolando, e applaudendo ironicamente allo “scoop” dell’assessore, a corto di argomenti nuovi. “Bravo! Bravo Majorino! Sei un mago, hai proprio esaurito i tuoi argomenti. Se arrivi a questo significa che non sai più cosa dire”. Formigli non sa più cosa fare e cambia argomento, buttandola in caciara. Un confronto surreale: di fatto è stato un monologo di Majorino e nella sostanza Formigoni è stato ridicolizzato. Morale: la demonizzazione del sistema Lombardia più o meno rocambolescamente è andata in porto. Cosa ne abbia guadagnato l’informazione corretta è un altro paio di maniche.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica