La denuncia di Fratelli d’Italia: “Ecotech restituirà i soldi con comodo”

martedì 12 maggio 15:54 - di Redazione
Ecotech, denuncia

“L’affidabile ufficio stampa della Regione ci informa che l’inaffidabile Ecotech ha restituito ben 1 milione e 746 mila euro del congruo esborso ricevuto come anticipo. Dopo quasi due mesi dalla commessa e scaduti da un pezzo i cinque giorni previsti nelle revoche,  senza dubbio una grande vittoria. Ci dicono inoltre che la stessa azienda di lampadine ha presentato un piano di rientro che prevede l’eventuale restituzione dei soldi dati ad altre società e, udite udite, la restante somma proveniente dalla vendita da parte di Ecotech di dispositivi medici. Se non fosse una questione tremendamente seria penseremmo di essere su Scherzi a parte. Non si capisce poi per quale motivo Tulumello debba aspettare fine maggio per riscuotere le somme. Eppure, in commissione bilancio, Leodori ci aveva rassicurato sulla presenza di una polizza assicurativa. Capiamo che è più facile continuare ad annaspare piuttosto che assumersi le responsabilità politiche, ma capiamo anche chi ha detto “un bel tacere non fu mai scritto”. È quanto dichiara il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio.

Ecotech e le scadenze degli altri

Questo il comunicato stampa della Regione Lazio sulla vicenda.  “In data 11 maggio con due distinti bonifici, rispettivamente della Exor Sa e della Ecotech Srl, la Regione Lazio ha ricevuto la restituzione di 1 mln e 746mila euro (746 mila euro Ecotech; 1 mln Exor) pari ad una parte dell’anticipo versato dalla Protezione civile del Lazio per l’acquisto di mascherine, mai totalmente concretizzatosi”. Lo spiega la regione stessa in una kota precisando che “la Ecotech srl ha inoltre presentato alla Regione Lazio un piano per la restituzione totale della somma anticipata, pari a 13.520.000 euro, da realizzarsi nelle prossime settimane. Nel dettaglio, al netto delle somme già versate, il piano prevede entro il 22 maggio la restituzione di 3mln 530mila euro da parte di Exor; entro fine maggio 4mln 740mila euro da Giosar; 3 mln 504mila frutto della vendita di dispositivi di protezione individuali”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • biagio 13 maggio 2020

    Dategli tempo che rientrino le mazzette ……

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica