Imprenditrice veneta, esasperata, demolisce Conte: «Non vi vogliamo più» (video)

domenica 3 maggio 12:26 - di Ezio Miles

Fantastico video di una imprenditrice veneta, esasperata per l’inefficienza del governo Conte. Monica Contin, questo il suo nome, esprime con rabbia  il suo personale disagio e quelle della sua categoria. «Conte, non ce l’ho con te. È che qui in Veneto non vi vogliamo più», dice con schiettezza  Monica. Che se la prende con i «decreti che si contraddicono l’uno con l’altro».  «Non si capisce niente di quello che scrivi.  E sei anche laureato». L’imprenditrice accusa il governo a proposito della «cassa integrazione» per i dipendenti promessa e mai arrivata.  E insiste sull’assurdità degli studi di settore che impongono ai contribuenti di pagare un anno prima per introiti che non si sa se verranno mai. Insomma, una vera e propria requisitoria espressa con un linguaggio colorito. Ma di grande efficacia.

DEDICATO AI NOSTRI INCAPACI. FATE GIRARE

Pubblicato da Monica Contin su Sabato 2 maggio 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino 3 maggio 2020

    Quando gli ‘uomini’ tentennano LE DONNE, le LEONESSE dimostrano quello che si deve fare! Complimenti Signora Imprenditrice, totale sintonia con Lei. Va detto però che la stessa certificazione che: ‘si devono togliere dalle ”sfere”; deve cominciare ad essere detta forte e chiara al vero responsabile di tutti i nostri disastri; – mattarella-.
    MI unisco alla voce del popolo vero dei lavoratori che LEI rappresenta mattarella vaffan…..’un .giro in pensione a fare compagnia al napoletano. Il prossimo presidente sia del nord eletto dal popolo, lo eleggeranno volentieri anche un’infinità di Italiani da Roma in giu, conoscendo se stessi faranno la scelta di tornaconto, sanno bene come salvare i loro interessi !

  • Pasquale Masellis 3 maggio 2020

    Come presidente del consiglio questa simpatica signora avrebbe fatto centomila volte meglio dell’avvocato del popolo. Grazie Signora.

  • SERGIO PILOTO 3 maggio 2020

    buongiorno io sono di Torino, ma mia mamma era di Padova , e sono cresciuto con questa mentalità, appoggio in pieno le tesi della signora Monica.Vorrei licenziarli anche io. saluto tutti i veneti e i fratelli di quella Italia che vuole le cose giuste.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica