Il governo vacilla sulla sanatoria degli immigrati: scontro M5S-renziani

mercoledì 6 maggio 10:54 - di Lucio Meo

No agli immigrati, ma no anche a un governo di responsabilità nazionale. “Non può esserci un altro governo oltre quello che c’è adesso, non è possibile pensare a ulteriori maggioranze, oggi c’è già un governo di unità nazionale che ha nella figura di Giuseppe Conte una personalità di garanzia”. Lo ha affermato Vito Crimi, capo politico M5S, ospite di ‘Mattino 24‘, su Radio 24 Il Sole 24 ore, ribadendo che “non è possibile pensare a ulteriori maggioranze, nuovi governi che siano tecnici, di unità nazionale…”.

Crimi dice no alla sanatoria degli immigrati

“Oggi c’è già il governo di unità nazionale nel quale siamo entrati con grande senso di responsabilità e facendo tanti sacrifici, quindi non vedo alternativa, questo è già il governo di unità nazionale a cui tutti fanno riferimento e che ha nella figura di Giuseppe Conte una figura assolutamente di garanzia”. Crimi ha poi sottolineato che anche dopo la sentenza dell’Alta corte tedesca sulla Bce, “continuo ad essere convinto dell’inutilità e della pericolosità del Mes, strumento non idoneo. E non ne avremo bisogno“.

Ma è sulla sanatoria dei 600mila immigrati, per mandarli a lavorare nelle campagne, proposta dal ministro renziano Teresa Bellanova, che il governo vacilla. Il no di Crimi è categorico.

La Bellanova minaccia le dimissioni

Il capo politico del M5S VIto Crimi blocca quella che definisce “la sanatoria in stile Maroni”.

“Emersione del lavoro nero e lotta al caporalato sono sempre stati i nostri cavalli di battaglia e continueremo a fare tutto ciò che serve ed è utile in questo senso che siano italiani o stranieri: il tema non è la regolarizzazione degli immigrati irregolari ma l’emersione del lavoro nero”.

Crimi passa ai diktat. “Se su quello vogliamo lavorare, e una parte dei testi che ho letto vanno in quella direzione, ok. Ma se come ho potuto leggere c’è anche una parte di testo di intenzioni di fare una sanatoria modello Maroni, noi non ci stiamo”.

La Bellanova minaccia le dimissioni. “La questione mi pone di fronte a una riflessione attentissima, per me è motivo anche di permanenza del Governo. Non sono qui a fare tappezzeria”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • FAUSTO 7 maggio 2020

    Ha ragione la Bellanova che gli immigrati saranno la forza lavoro(spaccio) della mafia ma chi li ha fatti entrare in Italia ? chi ne ha favorito l’immigrazione illegale ? Quando questi signori si impegneranno a rsipedirli a casa Loro ? quanti immigrati ha la Bellanova a casa sua ? Noi non ne vogliamo proprio a casa nostra . .Ma faccia il piacere avrebbe detto Totò

  • Giuseppe Forconi 7 maggio 2020

    Spero che stiano scherzando, la sanatoria a tutti gli immigrati ????
    Rincretiniti come lamorgese e la bellanova ce ne sono quasi 600 al parlamento e altrettanti al senato, che se solo dessero tutti insieme il 50 % del loro FAVOLOSO stipendio da qui’ a Dicembre, si potrebbe risanare il debito pubblico, o sfamare 2 milioni di famiglie bisognose, o acquistare 3 sommergibili nucleari o 2 porta aerei , oppure una decina di incrociatori tanto per risanare le nostre forze di difesa.
    Per cortesia BLOCCATELA.

  • FELICE FAMULARO 7 maggio 2020

    BRAVO CRIMI,,MA TANTO POI ILM5S SI CALERA’ LE BREGHE COME SEMPRE!

  • GIUSEPPE MOSCHETTO 7 maggio 2020

    Se Bellanova si dimette, nessuno la rimpiangerà…… sarà solamente un passo avanti per questo governo che ne ha tanto bisogno!!!
    Caro Renzi, con la Bellanova ha fatto un terribile autogol !!!! corri ai ripari.

  • fabio dominicini 7 maggio 2020

    La Bellanova mi fa impazzire !
    Mi sembra la personificazione del burocrate e visivamente la colloco dietro uno sportello alle Poste. Ma dove l’hanno trovata , penso che Renzi , così furbo ed attento, sia stato mal consigliato !
    Ma non è la sola. E’ una bella gara anche con Lamorgese,Catalfo,Azzolina e….lasciamo perdere.

  • Mauro collavini 7 maggio 2020

    Speriamo che cromo mantenga l intenzione di non regolarizzare nessuno. Se poi sostituissero la lamorgese con qualcun altro contrario all immigrazione clandestina farebbe cosa grata al popolo italiano

  • duilio lazzara 7 maggio 2020

    Ma che si dimetta! Che problema c’e’? Verra’ rimpiazzata! Espressione di un partito che non conta nulla con neanche il 3% di virtuali votanti

  • Maurizio Giannotti 7 maggio 2020

    Quella tizia messa a fare il Ministro dell’Agricoltura sa bene che se si dimette potrà solo andare a raccogliere pomodori nelle campagne dove è nata. Quindi nemmeno se le cascherà la luna sulla testa si dimetterà!!!!

  • fazio 6 maggio 2020

    avete visto la voltagabbana Bellanova aveva detto se non passa mi dimetto adesso VALUTO DIMISSIONI mica è stupida con lo stipendio che prende col cavolo che lascia.
    Mettessero i vaucher vedrai quanti disoccupati, chi vuole arrotondare la pensione andrebbero volentieri nei campi.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica