Giallo nel Frusinate, ucciso a colpi di spranga in faccia: il cadavere trovato nel carrello della spesa

venerdì 22 maggio 14:37 - di Greta Polucci
Giallo nel frusinate, cadavere trovato nel carrello della spesa foto Ansa

Ucciso brutalmente a colpi di spranga in faccia. Il suo cadavere trovato in un carrello della spesa davanti al supermercato Conad di Ceccano. Le mani della vittima legate dietro la schiena e il volto tumefatto. Il colpo mortale potrebbe ricondursi a una ferita alla testa. Questo quanto hanno riscontrato fin qui gli inquirenti al lavoro sul caso dell’omicidio di Marcello Pisa, cinquantenne di Vallecorsa (Frosinone). Un vero giallo su cui le autorità locali stanno investigando nel tentativo di fare luce sul macabro rinvenimento.

Ucciso a colpi di spranga e abbandonato in un carrello della spesa

I carabinieri del Reparto Operativo Provinciale sono al lavoro dall’istante dopo il macabro ritrovamento di ieri. Quando la salma della vittima è stata trovata nei pressi della zona commerciale. La salma è stata portata in obitorio, dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’autopsia. Secondo una prima ispezione sul cadavere eseguita dagli addetti ai lavori, il, o i killer, potrebbero aver inferto le ferite con con violenti colpi sferrati con una spranga. Gli investigatori indagano a tutto campo. Ma al momento seguono soprattutto la pista della droga. La vittima, infatti, un disoccupato con precedenti di tossicodipendenza, potrebbe aver contratto debiti in quel mondo che, nelle indagini, potrebbero rappresentare un movente omicidiario. così come gli inquirenti non escludono che l’uomo possa essere morto di overdose e che qualcuno che era con lui, spaventato, possa aver nascosto il cadavere nel carrello. Poi abbandonato nelle vicinanze del supermercato.

Si indaga soprattutto nel mondo della droga. Ma non si esclude nessuna pista

Le indagini vanno avanti comunque. E gli investigatori pensano a riguardo che alcuni oggetti, (uno zaino, un quaderno, bottiglie), abbandonati davanti a una banca nella parte bassa della città di Ceccano, possano rientrare nel quadro delle indagini in corso. Gli inquirenti sono anche alla ricerca di un possibile testimone. Intanto, dai siti locali si apprende che a dare l’allarme intorno alle 13 è stato un passante, che ha notato un braccio sporco penzolante da un carrello spuntare da alcune coperte. Ora il prossimo punto in agenda prevede, non a caso, che si passino al setaccio le telecamere di videosorveglianza di zona, che potrebbero aver immortalato qualche movimento riconducibile all’abbandono del cadavere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica