Feltri, nuova polemica con i meridionali. “La ‘Ndrangheta in Calabria? Non è colpa del virus”

sabato 2 Maggio 16:56 - di Redazione

Vittorio Feltri, direttore editoriale di “Libero”, non smorza i toni delle sue provocazioni sui meridionali. E dopo aver sollevato un polverone, la settimana scorsa, definendoli “inferiori“, stavolta polemizza con i calabresi. E con la Governatrice Jole Santelli, che aveva denunciato: “Se restiamo fermi arriva la ‘Ndrangheta”.

Feltri e la ‘Ndrangheta

Il giornalista milanese la fulmina così: “Non si preoccupi: è già arrivata, anzi non se ne è mai andata”. Lo scrive su twitter a proposito dell’ordinanza della Santelli che autorizza in Calabria la riapertura di bar e ristoranti. Ordinanza che ha fatto andare in rotta di collisione con il governo la Regione Calabria.

La polemica con i meridionali

Vittorio Feltri, rispetto alle accuse di “razzismo”, dopo le sue dichiarazioni sui meridionaliNon è che io ho un fatto un test di intelligenza in tutta Italia, anche perché non sarei attrezzato per farlo: mi sono limitato a dare un’occhiata ai dati Istat. E i dati Istat dicono che la Lombardia ha un reddito procapite di 37mila e rotti euro, mentre la Campania 19mila. Quindi mi sembra evidente che la Campania sia economicamente inferiore, non è contestabile».

Nonostante le precisazioni, a Napoli era scattata la protesta degli edicolanti, che avevano deciso di non vendere più le copie di “Libero”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Corado Moraldi 2 Maggio 2020

    Feltri dice solo la verita !!! i numeri non gli ha inventati lui……….poi in calabria il vero governo dal 1946 é la mafia !!!!!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica