Dl Imprese, Lollobrigida: “Grazie a FdI è stato migliorato, ma resta gravemente insufficiente”

mercoledì 27 Maggio 15:12 - di Redazione
dl imprese

Un decreto “ampiamente migliorabile”, penalizzato da “un dibattito d’Aula praticamente inesistente”. È il commento del capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida, al dl Imprese. Un provvedimento nel quale, nonostante tutto, FdI è riuscita a far adottare una maggiore attenzione alle imprese. E a quelle del turismo e della ristorazione in particolare.

FdI migliora il dl Imprese

“Nonostante le difficoltà, grazie al prezioso lavoro svolto dai colleghi Marco Osnato, Riccardo Zucconi, Francesco Acquaroli, Maria Teresa Baldini e Galeazzo Bignami, siamo riusciti ad apportare alcune migliorie in favore delle imprese all’interno di un testo che rimane comunque lacunoso”, ha spiegato Lollobrigida. “Con un Odg abbiamo impegnato il governo a valutare la sospensione fino al 31 dicembre 2020 dei versamenti relativi all’anno 2020 dell’imposta di soggiorno e del contributo di soggiorno, cui sono tenuti i gestori delle strutture ricettive. Inoltre – ha proseguito – in favore delle strutture alberghiere, siamo riusciti con un emendamento ad aumentare la patrimonializzazione dei beni strumentali. Dando più solidità alle imprese stesse anche per l’accesso al credito”.

L’Odg per parificare l’Iva sulle consumazioni

“Infine con un altro Odg siamo riusciti a far parificare l’Iva per quanto riguarda la consumazione al tavolo e l’asporto. Queste sono solo alcune indicazioni suggerite da Fratelli d’Italia che, seppur importanti, non bastano a rendere il testo del decreto sufficiente a rispondere alle esigenze di imprenditori e imprese. Per questo motivo – ha concluso Lollobrigida – oggi in Aula abbiamo votato contro”. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *