Delmastro: «Gravissimo, Di Maio regala 500 milioni alla cooperazione mentre l’Italia si indebita»

giovedì 7 maggio 11:56 - di Redazione
Di Maio

Luigi Di Maio smascherato. Gravissimo che mentre l’Italia si indebita, le casse integrazioni non arrivano e le imprese italiane attendono ossigeno, il ministro degli Esteri regali 500 milioni per la  cooperazione internazionale. Andrea Delmastro mette il dito nella piaga. Il capogruppo FdI in commissione Esteri stigmatizza il caso: “Con candida naturalezza il sottosegretario agli Esteri Del Re, in un question time in Commissione, ha smascherato le menzogne del Ministro Di Maio”.

Già, proprio quel Di Maio che, fino ad oggi, ha tentato vanamente di negare quello che diceva Fratelli d’Italia da settimane: “Mentre non avevamo i soldi per comprare le mascherine per i nostri medici e le forze dell’ordine,  abbiamo erogato 71,5 milioni a Tunisia e Bolivia. Ma c’è anche la conferma bomba di quello che denuncia da sempre FdI”, prosegue Delmastro. I danni arrecati da Di Maio vanno ben oltre, non si contano. E sono costosissimi.  “Di Maio sta per erogare 500 milioni di euro per la cooperazione internazionale”.

“Fratelli d’Italia chiede da tempo che i 500 milioni vengano destinati per curare le ferite della nazione. Non c’è verso: serviranno per le passerelle internazionali di Di Maio globe-trotter con i soldi degli italiani. PD e 5 Stelle indebitando lo Stato nel “Cura Italia” hanno messo 250 milioni di euro per il potenziamento sanitario nazionale: per loro la cooperazione internazionale vale il doppio”.

Era il 30 marzo in piena pandemia, quando La Farnesina  proseguiva nella sua follia, rilanciando sulla solidarietà internazionale. Andrea Delmastro aveva già all’epoca spronato il governo a retrocedere dalla sua follia esterofila. Non era certo quello il momento.  E non lo è a maggior ragione ora. FdI chiedeva  urgentemente di  ” azzerare ogni fondo per la cooperazione. Siano doni, prestiti o erogazioni varie, per destinare ogni risorsa a curare le ferite della Nazione”. Niente. Di Maio da questo orecchio non ci sente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sandro Cecconi 7 maggio 2020

    ““Fratelli d’Italia chiede da tempo che i 500 milioni vengano destinati per curare le ferite della nazione. Non c’è verso: serviranno per le passerelle internazionali di Di Maio globe-trotter con i soldi degli italiani. PD e 5 Stelle indebitando lo Stato nel “Cura Italia” hanno messo 250 milioni di euro per il potenziamento sanitario nazionale: per loro la cooperazione internazionale vale il doppio”.

    DelMastro, concordo totalmente con lei. Ora addirittura vorrebbero gettar la colpa alle nostre banche che non prestano i soldi e non ai soliti arcinoti incapaci e inetti politicunzoli nostrani. Ultima chicca di costoro la sanatoria di 600000 e oltre clandestini clandestini.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica