Caos per la sanatoria Bellanova: assembramenti di immigrati a Milano

mercoledì 27 Maggio 19:48 - di Penelope Corrado

Effetto Bellanova tra gli immigrati africani che vivono a Milano. Enormi assembramenti, senza alcun rispetto della distanza sociale, si sono registrati davanti ai consolati di Senegal e Marocco. Tutti in attesa dei documenti necessari a poter lavorare e forse restare in Italia.

Immigrati accalcati: nessun distanziamento sociale

Le immagini che postiamo si riferiscono a ieri mattina. Come riporta il sito Fanpage, “sul marciapiede antistante le porte del Consolato del Senegal la cui sede è in viale Certosa 187, hanno atteso per ore il proprio turno per potervi accedere”. Nonostante la mascherina, nessun rispetto del distanziamento prescritto.

Molti residenti e passanti hanno manifestato il proprio disappunto per la calca e hanno segnalato gli assembramenti alle forze dell’ordine. Mentre ieri, alcuni agenti, sono intervenuti per disperdere la folla e richiedere il rispetto delle distanze di sicurezza, “mercoledì la situazione è apparsa assai meno gestibile. Nessun agente e nessun addetto alla sicurezza dello stesso Consolato che gestisse il flusso di persone in attesa”.

Accalcati davanti a due consolati africani

“Ecco la situazione che ci siamo trovati davanti – denuncia al Giorno un cittadino che ha scattato fotografie – una calca, con tre poliziotti ai bordi che cercano di portare ordine”. Le persone in attesa di entrare erano talmente tante che dal marciapiede hanno invaso a un certo punto la carreggiata. Stando alle immagini, nessuno rispettava le distanze ma avevano la mascherina. Immaginiamo dovessero sbrigare pratiche congelate nel lockdown.

Una scena simile si è presentata anche dinanzi agli occhi dei residenti in zona via Martignoni e Melchiorre Gioia, nei pressi della sede del Consolato del Marocco.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • eddie.adofol 28 Maggio 2020

    PRENDETE LA BELLANOVA E SBATTETELA IN CELLA TRA NON MOLTO CONTEREMO I MORTI PROVOCATI DA QUESTA BELLINBUSTA SCARICATA DALLA CGIL E MESSA A PIENO TITOLO NEL GOVERNO DEGLI INCONPETENTI QUESTI DELLA SINISTRA STANNO CERCANDO LO SCONTRO DIRETTO CON LA DESTRA INDECISA / INSICURA E MOLTO SLEGATA TRA LORO E I FURBI DI SX LO SANNO E PROVOCANO LA PAZIENZA DELLA DX. QUI CI VUOLE UNO SCATTO DI RENI DALL’OPPOSIZIONE AD INCULACARE AL POPOLO DI DX CHE E’ ORA DELLA BATTAGLIA FINALE – GUERRA CIVILE

  • Lanza Marinella 28 Maggio 2020

    Ovviamente se ci sono cinque ragazzi o persone italiane con distanza di sicurezza e mascherine agenti e pseudo controllori li fermavano e li multavano per qualsiasi motivo ….ma con negri e marocchini non si permette nessuno ( perché questi sono gli ordini dei vari Sala e compagnia bella) …

  • federico 28 Maggio 2020

    I media vedono solo gli affollamenti, o apparenti affollamenti, degli italiani, e danno un’enfasi incredibile

  • Giuseppe Forconi 28 Maggio 2020

    Certo che la bellanova non aveva altro che gli passasse per il cervelletto, perche’ non la mette in fila con loro e vediamo se ne esce sana.?

  • antonio 28 Maggio 2020

    niente droni, niente elicotteri e men che meno vigili idioti dalla multa facile contro gli italiani. quando lo Stato fa schifo lo dimostra così.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica