Un video fa infuriare Francesco Facchinetti: «Quelle due ragazze vanno prese a calci in c…»

venerdì 17 Aprile 15:20 - di Mia Fenice
Francesco Facchinetti

Un video sul web ha fatto infuriare Francesco Facchinetti. Il celebre showman si scaglia contro il bullismo. Non è la prima volta. L’ultimo caso è quello che riporta il Giornale. «Mi sono imbattuto in un video: una ragazza, in diretta su Instagram con un ragazzo disabile. Lo prendeva per il cu.. e cerca di convincerlo a spogliarsi mettendolo profondamente a disagio – ha raccontato Francesco Facchinetti – Fortunatamente, una persona che conosceva la famiglia di questo ragazzo, stava seguendo la diretta e ha avvisato i genitori di andare dal ragazzo che era in bagno per bloccare la diretta e toglierlo dall’imbarazzo».

Francesco Facchinetti:  «La cosa che mi ha fatto inca..are»

Francesco Facchinetti si è espresso senza mezzi termini nei confronti delle due ragazze. «La cosa che mi ha fatto più inca..are è che due ragazze hanno abusato di un disabile, una cosa del genere non può e non deve perdonata! – ha sbottato Facchinetti –  Oltre al fatto che non deve accadere, non può e non deve essere perdonata!».

Facchinetti: «Vanno prese a calci in cu.o»

Lo showman, quindi, ha rincarato la dose. «Queste ragazze hanno la mer.. nella testa! – ha continuato a dire – I loro genitori non sono stati in grado di educarle, quindi vanno prese a calci nel cu.. nella pubblica piazza! Le si mette in piazza e le si prende a calci in cu.. per dieci ore!».

«Questo è l’unico modo per educarle – ha concluso lui davvero arrabbiato – Non esiste perdono per queste due teste». L’ultimo appunto di Facchinetti, poi, è stato per tutti coloro che hanno assistito alla diretta commentando con ironia ciò che stava accadendo. «Bisogna istituire un pool di persone che vada a casa a prendere queste teste di ca.. – ha detto ancora – Le prende, le mette in piazza dove tutti noi possiamo prenderle a calci nel cu.. per un giorno: solo così si educano!».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica