Tremonti, scacco matto a Conte: «Il Mes? Tutta colpa di Monti. Ecco cosa accadde dopo il golpe del 2011»

sabato 11 aprile 12:40 - di Gianluca Corrente
Tremonti

Una mossa da scacco matto. «Ho difficoltà a condividere la ricostruzione “storica” (?!) sull’origine del Mes fatta in tv dal presidente Conte». A far luce sulla vicenda del Mes, eliminando ogni equivoco, è Giulio Tremonti. L’ex ministro dell’Economia porta le prove inconfutabili del pasticciaccio fatto da Monti. E smaschera la furbata del premier, che a reti unificate ha cercato di gettare fango sulla Meloni e su Salvini. Tutto parte dai mesi che vennero dopo il golpe istituzionale del 2011.

Tremonti: il retroscena e le colpe ha Monti

«È una storia che viene oggi sinistramente illuminata dal senatore Monti svelando (confermando) l’inquietante retroscena della “Lettera Trichet-Draghi” inviata all’Italia il 5 agosto del 2011». «Per quanto mi riguarda», dice Monti, «e ne ho le prove (a partire dall’articolo di Juncker e Tremonti pubblicato il 5 dicembre 2010 sul Financial Times sotto il titolo E-bonds would end the crisis), l’approvazione definitiva del Mes era condizionata all’introduzione degli eurobond: no eurobond no Mes».

«Ricordate le terribili gesta della Troika?»

«Non è stato così: caduto il governo Berlusconi, il Mes è stato definitivamente approvato nel 2012 dal Governo Monti… senza eurobond», ricorda Tremonti.«La stessa auto può essere usata per andare in ufficio o per fare una rapina. A partire dal 2012 il Mes è stato utilizzato bene in Irlanda, Portogallo, etc. E invece malissimo in Grecia, teatro delle terribili gesta della sua Troika».

Tremonti: nell’ultimo anno il Mes è riapparso per nuove “missioni”

«Da allora, per un quinquennio, il Mes si è ritirato nell’ombra come uno zombie. Nell’autunno dell’anno scorso è riapparso animato dalla idea europea di assegnargli nuove missioni, ma il passare del tempo non è stato sufficiente per dimenticare quello che ha fatto in Grecia e per ignorare quanto ancora potrebbe fare di male in altri Stati europei. Per questo mi pare che molto bene abbia fatto e faccia in Parlamento l’opposizione a votare comunque contro il Mes», conclude l’ex ministro dell’Economia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Valerio Massimo Piscitelli 13 aprile 2020

    Monti ha detto in Tv che fu firmato da Berlusconi e lui lo attuò, se non è così perchè non mandate una diffida ufficiale? altrimenti ha ragione Monti è lui che ha detto la verità

  • Palmieri 12 aprile 2020

    Io penso che ci sia un interesse pecuniario e di poltrone di una certa parte politica, vedi nostri membri del Parlamento che diventano amministratori dei nostri concorrenti (sleali tra l’altro ) e continuano a tenere un piede in due scarpe poi vogliono fare invadere l’Italia da tutta l’Africa e l’Asia e si deve stare zitti se no ti danno del razzista e governano senza essere stati eletti. Quelli che sono che sono nelle poltrone hanno una ragione disonesta e miope ma giustificabile ma quelli che li seguono?

  • Patrizio 12 aprile 2020

    Peccato che tutto ciò é storia, negata ad oltranza dalla sinistra cattocomunista imperante il Italia, e che i giornali di regime appoggiano in modo indecente, ciò che più delude é il silenzio di Mattarella.
    Buona pasqua a tutti

  • federico 12 aprile 2020

    Tremonti: non è che anche lui ci ha messo lo zampino nel golpe 2011? Da allora i suoi rapporti con Berlusconi sono precipitati. Sperava di prendere il suo posto? Era furibondo per il fortissimo impegno di Berlusconi nella nomina di Draghi a Presidente BCE?

  • Giacomo 12 aprile 2020

    Tutti lo sanno ma si persegue dopo aver messo in panchina i migliori giocatori,anche oggi emettendo titoli di stato garantiti dallo stesso gli Italiani acquistandoli potrebbero rendersi indipendenti,detenere il proprio debito , perche’ non si fa insieme a una campagna che invita a sostenere il mercato interno,mangia Italiano,vesti Italiano etc…??

  • Leonarda 11 aprile 2020

    Tremonti deve divulgare a rete unificate la verita

  • MARIA MOSCA 11 aprile 2020

    l’uscita di quel cretino di Giuseppi di ieri sera non è stata per ljui provvidenziale. Ha dimostratao quanto è bugiardo. Quanto sia disinformato Pur di dare addosso a Meloni e Salvini che ne sanno molto di più di lui., dice qualunque stupidaggine (ho detto stupidaggine ma si legge diversamente): Ma stesse zitto:Mi domando chi lo sutorizza a parlare quando nessun italiano lo ha eletto. E’ stato butatto in quella carica che gli ha subito dato alla testa e spara cretinate ogni voltga che apre la bocca.. Ma il presidente Mattarella cosa dice di queste, chiamiaole, bravate del suo buon presidente, del Consiglio?

  • Giuseppe rubino 11 aprile 2020

    Mi scusi ma allora perché nel 2012 il Pdl ha votato la ratifica?

  • Marco 11 aprile 2020

    Condivido e faccio i complimenti alla Meloni come riesce sempre ad essere chiara e incisiva nei suoi interventi.
    Non mollate
    Grazie per come state difendendo l’Italia con competenza e determinazione.
    ???

  • Eris 11 aprile 2020

    Finalmente chiarezza sulla persona ipocrita voluta da Bruxelles e avallata da un presidente della repubblica indegno di tale ruolo che ancora molti italiani plaudono al suo cospetto
    Una troika nei loro confronti sarebbe il minimo

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica