Roma: immigrato urina per strada, prende a bottigliate due giovani e tenta di aggredire i carabinieri

22 Apr 2020 8:13 - di Paolo Sturaro
immigrato

Si allunga la lista delle aggressioni a Roma, nelle strade pressoché deserte e in piena emergenza. Un immigrato ha deciso di urinare nel bel mezzo di via della Palmarola, nella periferia della Capitale. Due giovani l’hanno visto e l’hanno rimproverato. È bastato questo a scatenare l’ira funesta del 24enne gambiano.

«Non si urina qui». E si scatena la rabbia dell’immigrato

Non appena ascoltate le parole dei due passanti, l’immigrato è andato su tutte le furie. Prima ha aggredito verbalmente i due ragazzi (22 e 23 anni). Poi ha deciso di passare alle vie di fatto, scagliando contro di loro bottiglie e sassi. Qualcuno ha avvertito le forze dell’ordine che la situazione stava precipitando.

La tentata aggressione ai carabinieri

A quel punto i carabinieri – accorsi sul posto – hanno tentato di fermare l’immigrato. Ma lui ha cercato di aggredirli. Alla fine i militari lo hanno bloccato e arrestato. Dovrà rispondere alle accuse di lesioni personali gravi e resistenza  a pubblico ufficiale. I due giovani, invece, hanno fatto ricorso alle cure mediche all’ospedale Sant’Eugenio.

Controlli a tappeto nelle stazioni

Continuano intanto i controlli anche nelle stazioni. Quasi 36mila identificati, di cui 91 indagati e 7 arrestati. È questo il bilancio reso noto dalla Polizia ferroviaria.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA