Rampelli, Die Welt ci insulta? Vedremo se sono più i nazisti in Germania o i mafiosi in Italia

giovedì 9 aprile 14:18 - di Redazione
Angela Merkel foto Ansa

Il quotidiano tedesco “Die Welt” ci insulta. E invece di guardare alla trave nell’occhio dei tedeschi, punta il mirino di accuse e recriminazioni contro l’Italia in un delirio di insulti e appelli alla Merkel. Sul caso interviene il vicepresidente della Camera di Fdi, Fabio Rampelli che, nel respingere le accuse al mittente, spossa l’asse del discorso asserendo: vedremo se sono più i nazisti in Germania o i mafiosi in Italia…

Rampelli replica a “Die Welt”

Una affermazione che replica alle accuse tedesche e che non prescinde dall’esortazione, stavolta rivolta dall’Italia a Berlino, affinché  “Frau Merkel” prenda le distanze. Tanto che, nella sua nota di dissenso e replica, l’esponente Fdi Fabio Rampelli, rilancia e su twitter posta dissenso e indignazione: «L’Italia aspetta che Frau Merkel e i tedeschi prendano le distanze da Die Welt che ci accusa di essere mafiosi. Come dire che tutti i tedeschi sono nazisti. Sappiamo sia noi che loro che non è così – prosegue Rampelli – e le decisioni che prenderà l’Ue ci faranno capire se ci sono più nazisti in Germania o mafiosi in Italia». e per far sì che il suo messaggio arrivi forte e chiaro anche in Germania, il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia su Twitter posta anche il suo intervento in lingua tedesca. A buon intenditor…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica