Porro schiaffeggia Gori: con quale faccia da cu..o, tu e i sindaci dem, ve la prendete con Fontana e le regioni? (Video)

venerdì 3 aprile 15:43 - di Redazione
Porro in un video dalla sua pagina Facebook

Porro senza peli sulla lingua. Nella sua quotidiana rassegna stampa, pubblicata sulla pagina Facebook nella rubrica Zuppa di porro, di spunti di riflessuione speziati da una critica argomentata sui fatti, ne ha di cose da segnalare oggi. A partire da quella che definisce «imbarazzanti e piuttosto incredibile», come la lettera di risposta dei sindaci del Pd a Fontana. Ed entrando subito nel merito, il conduttore di Quarta Repubblica esordisce e spiega: «Io non li conosco, a parte Gori. E mi stupisco proprio di lui. Che è una persona per bene e ne ha tutta l’aria. Ma che senso ha scrivere una lettera a Fontana? Gori non eri forse quello che, all’inizio di marzo, minimizzavi le cose? Sono d’accordo che bisogna riprendere le attività il più presto possibile. Ma mi chiedo: con quale faccia da cu..o, e lo dico affettuosamente anche nei confronti dei primi cittadini che stimo, voi sindaci vi mettete a rompere le scatole a Fontana?

La zuppa di Porro e l’attacco ai sindaci dem: Gori in testa a tutti

E di seguito: «Ma siete tutti quanti impazziti? Con la Protezione civile che fa acqua da tutte le parti. Arcuri che fa acqua da tutte le parti. E con Conte che non pensa ad altro che  altro che a fare una conferenza stampa al giorno per raccontare quello che decide senza neanche chiedere scusa per tutti gli errori commessi all’inizio dell’epidemia. Per non parlare dei vostri cittadini che ieri erano sul portale dell’Inps, “fottuti” da un’Italia incapace, burocratica, centralistica, voi rompete le scatole a Fontana?

Il bersaglio più sbagliato da colpire: i governatori delle regioni

Poi, rivolgendosi sempre al sindaco di Bergamo Gori: «Tu, che pensavo fossi il meno politico di tutti i tuoi colleghi, ma come ti viene in mente? Non concordi con Sallusti che è meglio lo spettacolo reso in queste settimane dalle Regioni, pur con i vari errori strategici commessi? Non ha dell’incredibile, in tutto questo, prendersela proprio con i governatori, l’obiettivo più sbagliato del mondo? Mah,  magari hanno ragione Decaro, Gori e Sala che concordano col Fatto Quotidiano di oggi? Pensate a chi state sostenendo oggi… E per capirlo meglio, specie riguardo a Conte, invita tutti a leggere il corsivo di oggi di Marcello Veneziani, che in un colpo di genio, paragona il premier alla lumaca descritta da Trilussa in una sua celebre opera…

#Rassegna stampa del 3 aprile: consigli per una lettura dirimente

Gli spunti polemici, come sempre, non sono pochi. Così, sull’informazione e sugli attacchi da cui è  ricoperta giornalmente, sottolinea nel post a corredo del video Zuppa di Porro, ri-puibblicato in basso, che: «Questo non è il momento di criticare dicono i giornaloni unici del virus: un’immunità che vale super solo per Conte perché oggi e ieri si è bastonati se si è presidenti della regione Lombardia». Aggiungendo che «Giorgio Gandola ci spiega l’attacco concentrico dopo che Fontana ha dimostrato di fare da solo l’ospedale in Fiera, e che da lì sono partiti i sindaci del Pd insieme ai giornali di sinistra e lo stesso Conte. Toc Toc, ma in un paese normale, uno dall’Inps pretende almeno le scuse se non addirittura qualche testa che rotola, invece nulla di fatto». Tanto che, prosegue il giornalista, «Alessandro da Rold in un bellissimo pezzo ci spiega come l’anno scorso l’ente abbia speso 51 milioni per i servizi di trasmissione dati. E 43 milioni per le consulenze, sempre in questo settore. Altro che tagli, aumenti medi del 50% rispetto al 2017».

Veneziani geniale che paragona Conte alla lumachina di Trilussa…

Infine, un’ultima segnalazione: la «Lettera di Conte che risponde a quella di Ursula su Repubblica, in cui però sostiene che martedì all’eurogruppo non arrivano e non arriveranno le risposte previste. Il decreto raccontato dal Sole 24 Ore, che dovrebbe aiutare le imprese. E che, per La Stampa, è sospeso per i contrasti tra governo e tecnici del tesoro». Quindi, gli ultimi consigli per la lettura dei quotidiani: «Veneziani fantastico che definisce Conte la lumachella di Trilussa. Lenzi sul Tempo che continua la sua battaglia per la libertà di parola. E, a proposito di questo, l’incredibile racconto sugli sprechi e sulle nomine dei grillini fatto da Sergio Rizzo su Repubblica. Ma che finiscono nascosti in un taglio basso di pagina 13 del quotidiano»…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica