Immigrato scatena il panico tra i clienti di un supermercato. Fermato con lo spray al peperoncino

giovedì 9 aprile 8:27 - di Liliana Giobbi
supermercato

Altro episodio di violenza in un supermercato. Stavolta in un esercizio commerciale a Lecco, in Corso Bergamo. Protagonista in negativo un immigrato, che ha scatenato il panico tra la gente che ordinatamente faceva la spesa rispettando le regole.

Ha dato in escandescenze nel supermercato

L’immigrato era in evidente stato di alterazione. Una telefonata alla polizia ha messo in moto gli agenti, che sono intervenuti nel supermercato. Hanno trovato l’uomo che dava in escandescenze nei pressi delle casse. Non aveva la mascherina e presentava un evidente taglio sul volto.

L’immigrato si scaglia contro i poliziotti

Non appena ha visto i poliziotti, l’immigrato ha iniziato a inveire contro di loro con frasi ingiuriose, insulti e minacce. I commessi hanno avuto una grande paura, sono rimasti pressoché pietrificati. Non smetteva di inveire, era una vera e propria furia.

Alla fine, utilizzato lo spray al peperoncino

Gli agenti si sono avvicinati all’uomo. Ma lui ha continuato a mostrare un atteggiamento fortemente aggressivo e minaccioso. Serrava i pugni e li mostrava in tono di sfida. Fuori dal supermercato, sempre più alterato e minaccioso, si è voltato all’improvviso per colpire un agente. Il poliziotto è stato costretto all’utilizzo dello spray al peperoncino.

L’uomo aveva numerosi precedenti

L’immigrato, di nazionalità algerina, era già noto per numerosi precedenti specifici di Polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona. Aveva con sé la refurtiva per ed è stato portato in Questura.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica