Il doppio gioco del Pd sui balneari: bolla le misure di Toti come propaganda, ma le copia nel Lazio

16 Apr 2020 14:08 - di Redazione
balneari

“Grazie alle nostre sollecitazioni e alla nostra azione istituzionale, l’amministrazione Zingaretti si è finalmente svegliata e nelle scorse ore ha emanato una ordinanza sulla manutenzione degli stabilimenti balneari: un provvedimento necessario, improcrastinabile e fortemente atteso dalle categorie di settore, che abbiamo sempre sostenuto”. A renderlo noto è il consigliere regionale del Lazio di “Cambiamo”, Adriano Palozzi.

Il Lazio copia le misure della Liguria per i balneari

“Meglio tardi che mai, verrebbe da dire”, prosegue Palozzi, accendendo anche i riflettori sul “falso moralismo dei dem”. Il consigliere regionale, che è stato tra i fondatori di Cambiamo, di cui è anche dirigente nazionale, ricorda, infatti, che l’ordinanza del governatore del Lazio in quota Pd giunge, guarda caso, all’indomani del simile provvedimento approvato dal presidente Toti in Liguria“. Provvedimento “bollato dal Pd ligure come atto dal sapore elettorale”. “Avete capito il falso moralismo dei dem?”, chiede dunque Palozzi.

Palozzi: “Dal Pd imbarazzante doppiogiochismo”

“Mentre nel Lazio il Pd di Zingaretti sostanzialmente copia l’ordinanza di Toti sulle attività balneari, in Liguria quello stesso Pd ha il coraggio di criticare demagogicamente il leader di Cambiamo. Siamo di fronte a un atteggiamento contraddittorio, che dimostra l’imbarazzante doppiogiochismo del Partito democratico. Un atteggiamento – conclude Palozzi – che conferma ancora una volta tutta l’incompetenza politica di un partito, il Pd, tutto chiacchiere e distintivo”.

Lollobrigida: “Inadeguatezza del governo”

Sulla questione era stato il capogruppo alla Camera di FdI Lollobrigida a dettare la linea: “Zingaretti si è svegliato. A seguito della denuncia di molti imprenditori del settore balneare e turistico il governatore è stato costretto ad emanare una ordinanza attraverso la quale finalmente autorizza l’accesso…, e forse anche della trasmissione tv nella quale ieri mattina la sottosegretaria Morani non aveva saputo rispondere alle critiche del titolare di uno stabilimento della costa laziale, il governatore è stato costretto ad emanare una ordinanza attraverso la quale finalmente autorizza l’accesso alle strutture e agli impianti aziendali ai soggetti impegnati in attività di manutenzione e vigilanza, pulizia e sanificazione delle loro attività. Un vulnus sanato. Rimane lo sconforto – ha concluso Lollobrigida- per l’inadeguatezza del governo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA