Effetto coronavirus: puma, orsi e cervi invadono le città del Colorado

martedì 7 aprile 18:57 - di Laura Ferrari

Orsi, alci, cervi, puma. In Colorado diverse città hanno subito una vera e propria invasione di animali selvatici. Effetto della quarantena obbligata. Molte emittenti televisive hanno documentato l’arrivo di branchi di animali nei posti più impensati. Ad esempio, a Golden, un grande branco di alci staziona da giorni sul campo di football di una scuola. Campo che, normalmente, sarebbe affollato da ragazzi e atleti.

In Colorado gli animali circolano in strada

Eppure, secondo le autorità del parco nazionale del Colorado, questo cambiamento sarebbe semplicemente percepito. Più tempo a casa più occhi per individuare la fauna selvatica, il che fa sembrare che il comportamento della fauna selvatica stia cambiando mentre in realtà non lo è. “La quarantena umana dovrebbe continuare per anni per far sì che la fauna selvatica cambi veramente i suoi comportamenti”, ha dichiarato il portavoce del Colorado Parks and Wildlife (CPW) in un comunicato stampa.

Puma e cervi dalle Montagne rocciose alle città

Eppure, le foto sono emblematiche. Su Twitter ha fatto impressione la galleria fotografica di un abitante di Boulder, cittadina del Colorado sulle Montagne rocciose. Un branco di puma passeggia tranquillamente nel giardino di un’abitazione. Nel corso delle ultime settimane, i residenti della contea di Boulder hanno documentato avvistamenti di leoni di montagna, inclusi gatti selvatici appollaiati sugli alberi. Puma che passeggiano per le strade. Mentre l’attività può sembrare allarmante, Jason Clay del parco del Coloardo, afferma che è “un comportamento normale per questo particolare periodo dell’anno”.

Gli animali selvatici si riprendono i loro spazi

Sui social le foto e i video di cervi, alci, orsi per le strade sono numerosi. Gli animali transitano sulle strade di collina e fanno uno spuntino coi grattacieli sullo fondo. Secondo molti utenti, gli animali semplicemente si “riappropriano” dell’habitat che l’uomo nel corso dei secoli ha sottratto loro. Insomma, tornano padroni dei loro spazi. La natura si riprende ciò che è suo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica