Caserta, immigrato strappa la bandiera italiana e la calpesta. Poi prende a morsi i carabinieri

mercoledì 1 aprile 8:27 - di Roberto Mariotti
immigrato

Altra violenza da parte di un immigrato e nuove offese all’Italia. In provincia di Caserta, a Casapenna, un africano ha raggiunto il monumento del Milite Ignoto, ha rimosso la bandiera italiana, l’ha gettata a terra e l’ha calpestata.

Un residente ha tentato di fermare l’immigrato

A quel punto è intervenuto un residente che ha tentato di fermare la furia dello straniero. Ha protestato per quei gesti oltraggiosi e inaccettabili. Ha detto di smetterla. Ma è stato sopraffatto ed ha avuto la peggio. L’immigrato, infatti, ha reagito immediatamente e ha picchiato in modo furioso il residente. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Protezione civile. Hanno tentato in qualche modo di non far peggiorare la situazione. Niente da fare, la tensione era altissima e la violenza non si fermava.

Colpiti anche gli uomini della Protezione civile

L’immigrato infatti ha colpito anche gli uomini della Protezione civile che hanno deciso di chiamare i carabinieri di San Cipriano d’Aversa. La situazione si stava mettendo sempre peggio. I militari hanno raggiunto il luogo dove si era nascosto l’immigrato dopo essere fuggito. Anche qui un’altra scena da incubo. Lo straniero ha letterlmente preso a morsi i carabinieri e li ha minacciati con un coltello e con le forbici.

I carabinieri hanno chiesto rinforzi per fermare l’immigrato

Le cose sono degenerate in un batter d’occhio. I carabinieri si sono trovati costretti a chiedere rinforzi ad altri colleghi. Dopo il loro arrivo, finalmente i militari hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’immigrato.

Sul posto è giunta un’ambulanza anche per effettuare un tampone ai carabinieri presi a morsi e quindi per scongiurare eventuali rischi di contagio da coronavirus. Non sono chiari i motivi che hanno indotto l’uomo a scaraventarsi contro la bandiera italiana e a colpire i carabinieri. Secondo la stampa locale, l’immigrato non era sotto l’effetto di stupefacenti o alcol.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bruno 19 aprile 2020

    Finché non bloccheremo tutto questo afflusso incontrollato sarà sempre peggio,poi una seconda grande cosa è dare libertà alla polizia e a tutto i tutori dell’ordine di poter usare le armi nel momento di difficoltà, sarà un paese del menefreghismo delle leggi da chi non li può fregar di meno.

  • Stefano 19 aprile 2020

    Ci meritiamo di essere sottomessi con le botte, le umiliazioni ed ogni altro tipo di angherie…mettiamocelo in testa siamo sempre stati un popolo di vigliacchi, pusillanimi e pavidi…le forze dell’ordine non possono usare ne armi ne manganelli e le buscano di brutto…l’ esercito non esiste .CIAOooooo.!!

  • Stefano 14 aprile 2020

    Ma vi rendete conto che vi prendono per il culo? Quando capirete che questo tipo di giornali servono per farvi incazzare e vivere de ste minchiate sarà sempre troppo tardi! Mentre un immigrato fa una cazzata perché pazzo, forse affamato, di sicuro nevrastenico, esausto, incazzato con se stesso perché non immaginava tanto cinismo in un paese vecchio di millenni, vi fate fottere dai Fontana, Cirio, Berlusconi, Formigoni e morite come bestie!

  • Rocco andrea 14 aprile 2020

    Suggerisco di portarlo al primo porto vicino e imbarcarlo come indesiderato….ricordo che una volta era una procedura usuale.. . Nessuno lo ha invitato…..

  • Alberino 12 aprile 2020

    Ci vuole la pistols laser…

  • Alberto Ricci 11 aprile 2020

    Sicuramente domani sarà scarcerato da una toga rossa e avrà la piena solidarietà di Bergoglio… della boldrini … di saviano e di tutti i boys di Conte.

  • Livio Cazzamalli 10 aprile 2020

    Se la nostra Polizia (o i Carabinieri, che sono la stessa cosa) potesse avere mano libera, come in Svizzera, per esempio, l’immigrato sarebbe stato pestato a sangue con gli sfollagente degli agenti e poi scaraventato in un cassonetto dei rifiuti: è soltanto quello che si merita gentaglia come questa e noi la ospitiamo e gli diamo pure da mangiare!

  • Valentino valenti 5 aprile 2020

    E” chiaro. Vogliono andare in galera dove hanno un tetto e pasti caldi. Poi possono conoscere i capibastone e arruolarsi.

  • Tanya 2 aprile 2020

    Perché non darlo alle fiamme? I rifiuti vanno inceneriti.

  • Franco 1 aprile 2020

    Ma i carabinieri erano disarmati? Nooo e allora perché non gli hanno sparato alle gambe???

  • Giovanni Bartoloni 1 aprile 2020

    Assunto: l’immigrazione fatta dalla sinistra è un disastro.
    Tuttavia da questo episodio si può prendere uno spunto: se l’immigrato non riesce a guadagnare in qualsiasi modo (spaccio, prostituzione, lavoro nero ..) si rende conto che tutti i soldi che ha investito per venire in Italia non danno i frutti sperati e quindi si lascia andare a gesti inconsulti come quello accaduto a Ferrara. Inviterei la Quartapelle e la Sig.na Boldrini ad essere più prudenti perché se arriva la Troika il popolo italiano potrebbe linciare loro e tutti quelli che parlano ancora di immigrazione e salario minimo garantito. La fame stravolge i popoli.

  • Antony 1 aprile 2020

    LA COLPA E’ DI CHI LI FA ENTRARE . TUTTI ANNO CHIUSO PORTI E FRONTIERE , SOLO L’ ITALIA PORTI APERTI . ALLORA SI CAPISCE CHE CE UN MOTIVO A SCOPO DI LUCRO. INFATTI LE ONG , GUADAGNANO .STIPENDI LORDI. VOLONTARIO :10.000 euro al mese. INFERMIERE : 12.529 EURO AL MESE. MEDICO 23.750 EURO AL Mese . COmpresa aspett, retribuita. NON HO PIu’ DA COMMENTARE

  • Carmine parisi 1 aprile 2020

    A che punto ci hanno portato la politica e la magistratura. Ma il vilipendio alla bandiera nazionale aggressione a P. U. Mediante lesioni danneggiamento. Che fine di merda.

  • gino benossa 1 aprile 2020

    Se gli si spaccano addoso almeno 2-3 manganelli finisce di fare l’idiota

  • Orietta 1 aprile 2020

    Che cosa aspettiamo?

  • lamberto lari 1 aprile 2020

    Negli stati Uniti ad un essere così come minimo teaser, alla peggio due colpi di Beretta.
    Altro che cominciare a disquisire cosa può avere spinto questo coglione a questi comportamenti…..ma chi se ne frega, basta con questo eccesso di comprensione e di pietismo ipocrita. L’eccesso di tolleranza incoraggia ad assumere atteggiamenti sempre più aggressivi e violenti, questa è l’unica certezza.

  • Francesco Ciccarelli 1 aprile 2020

    Questi negri vanno rispediti da dove sono venuti, così avranno a che fare con la polizia del loro paese.

  • ROCCO MASTROCOLA 1 aprile 2020

    Nulla da temere, sarà difeso dall’ANPI

  • carlo 1 aprile 2020

    il bello è che non gli faranno niente; c’è sempre qualche giudice idiota e sinistroide
    (che poi è la stessa cosa)

  • Giuseppe Forconi 1 aprile 2020

    No, non era drogato nemmeno era sotto gli effetti di altri stupefacenti. Era sotto l’effetto che in Italia puo’ fare quello che vuole, ha il permesso della boldrini per agire a suo piacimento. Dunque quanti carabinieri e poliziotti ci sono voluti per bloccarlo ? Ma un colpo della pistola elettrica non ci aveva pensato nessuno? Ad ogni modo domani sara’ libero di fare quello che vuole, invece di sbatterlo su di un aereo e rispedirlo a casa…. QUESTO NO ???
    E allora tenetevelo e non lamentatevi, dopo tutto avete detto di si alla loro invasione.

  • Giuseppe 1 aprile 2020

    Rimandatelo a casa sua a calci nel sedere, visto che non gli piace l’Italia. A meno che non lo ha fatto per essere rimpatriato a spese nostre

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica