Firenze, violenza nelle strade deserte: immigrato irregolare aggredisce un uomo con una catena di ferro

venerdì 27 Marzo 8:36 - di Gianluca Corrente
immigrato irregolare

Ancora violenza nelle strade deserte. Stavolta a Firenze dove un immigrato irregolare ha scatenato una rissa e poi ha rincorso un uomo cercando di colpirlo con una pesante catena di ferro. L’aggressore è un marocchino di 24 anni, che circolava nonostante fosse clandestino e nonostante i divieti per il coronavirus. I poliziotti l’hanno fermato e perquisito, prima di portarlo negli uffici della questura.

L’immigrato irregolare ha rincorso il rivale per colpirlo

Secondo quanto si legge sulla stampa locale, tutto ha avuto inizio da una discussione tra il nordafricano e un secondo individuo non ancora identificato e ricercato dagli inquirenti. La situazione è subito degenerata, la tensione è salita. Prima le urla, poi l’aggressione fisica. L’immigrato irregolare ha rincorso l’altro uomo per la strada con una catena di ferro stretta tra le mani.

Le fasi concitate dell’arresto e della perquisizione

I residenti hanno sentito tutti e avvertito le forze dell’ordine. Gli agenti, con notevole difficoltà, hanno avuto la meglio sul marocchino e l’hanno disarmarlo. Dopo avergli messo le manette, l’hanno stato fatto salire a bordo dell’auto di servizio e quindi condotto in centrale per identificarlo e incriminarlo. Durante la perquisizione, poi, gli agenti hanno trovato addosso all’immigrato irregolare anche due coltelli.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi