Al pronto soccorso di Imperia un nordafricano sputa addosso al medico e tira pietre ai carabinieri

giovedì 26 marzo 9:04 - di Paolo Sturaro
Imperia

Hanno portato un nordafricano di 40 anni, regolarmente residente ad Imperia, al pronto soccorso dell’ospedale di Imperia. Stava girando per le strade in evidente stato di ubriachezza. Qui l’uomo ha dato in escandescenze e ha iniziato a sputare addosso al medico che era in servizio.

Imperia, i carabinieri trascinano con forza il nordafricano

È quanto si legge su “La Stampa”. Il personale sanitario, visto che la situazione era difficile da gestire, ha chiamato i carabinieri, I militari hanno allora preso il nordafricano e l’hanno trascinato a forza all’esterno del pronto soccorso. Ma l’immigrato ha continuato a dare in escandescenze e ha sputato anche contro i carabinieri. Poi ha raccolto da terra una pietra che si trovava nell’aiuola e ha tentato di colpire gli uomini delle forze dell’ordine.

I militari immobilizzano l’immigrato

I militari sono riusciti ad immobilizzarlo e gli hanno messo le manette, portandolo in caserma. Ora il nordafricano si trova nel carcere di Imperia.  Grande la rabbia tra la gente. La situazione a Imperia, infatti, è molto difficile. Ieri, infatti, ci sono stati altri nove morti da coronavirus in provincia.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza