Amici ai tempi del coronavirus: vince Gaia Gozzi, senza pubblico e senza abbracci

sabato 4 aprile 16:11 - di Redazione

Gaia Gozzi vince l’edizione 2020 di ‘Amici’ di Maria De Filippi. La prima dopo 19 anni che si è chiusa stanotte su Canale 5 senza abbracci della vincitrice, con l’altro finalista Javier e con la conduttrice, e senza pubblico, causa allarme coronavirus. “Mi dispiace non vi potete abbracciare”, ha detto Maria De Filippi prima di proclamare il vincitore. Alla notizia della vittoria Gaia si è commossa e si è inginocchiata, da sola. La cantautrice 22enne italo brasiliana, nata in provincia di Mantova e milanese di adozione, si era già distinta nel 2016 partecipando al talent “X Factor” nella squadra capitanata da Fedez classificandosi al secondo posto. “Grazie a tutti voi perché mi avete dato la possibilità di riprovarci“, ha detto Gaia piangendo mentre alzava la coppa della vincitrice. Poi ha rivolto un appello ai suoi coetanei a stare casa.

Il premio per Gaia Gozzi

Con la vittoria Gaia Gozzi si porta a casa un premio del valore di 150.000 euro. Gaia si è anche aggiudicata con il brano ‘Coco Chanel’ il Premio di Tim Music di 20.000 euro per il pezzo dei concorrenti di ‘Amici’ più ascoltato sulla piattaforma.

Venerdì 20 marzo è uscito in versione digitale su etichetta Sony Music Italy il suo album “Genesi“, che ha debuttato al primo posto della classifica di iTunes e al quinto posto della classifica Fimi GfK. Il brano “Chega” ha esordito al primo posto della classifica iTunes.

In “Genesi”si mescolano atmosfere da club ed elettronica con sonorità brasiliane e atmosfere tropicali. Al disco hanno collaborato importanti nomi della scena, tra cui Simon Says, Alex Uhlmann, Antonio Filippelli, Machweo, Piero Romitelli, Gerardo Pulli e Antonio Di Martino. “Genesi” rappresenta un vero e proprio nuovo inizio per la giovane cantautrice, che in questo disco si mette a nudo, raccontandosi e ricostruendo il percorso che l’ha portata alla sua nuova “genesi”. “È da qui che voglio ripartire / dalle scommesse quelle fatte male / un’altra vita da poter giocare / ho ancora un altro gettone”, canta Gaia nella title-track, rivelatasi profetica.

Battuto il ballerino classico Javier

Gaia ha battuto nello scontro finale al televoto il ballerino classico 22enne Javier, che si è comunque aggiudicato il Premio della categoria Ballo del valore di 50.000 euro (prevalendo su Nicolai, l’altro ballerino arrivato in finale, ma uscito nella prima manche). Una vittoria che Javier ha dedicato la vittoria alla mamma, da cui è lontano da diversi mesi. “Non vedo l’ora di chiamarla”, ha detto il ballerino cubano, apprezzatissimo nelle sue performance accompagnate dalle bellissme coreografie di Giuliano Peparini.

Javier si è aggiudicato anche il premio Tim della critica del valore di 50.000 euro assegnato da una giuria formata da giornalisti delle maggiori testate quotidiane e web italiane collegati in streaming con il programma (che va in onda da settimane senza pubblico) a causa dell’emergenza Covid-19.

 

Non è invece arrivata allo scontro finale, l’altra cantautrice finalista, Giulia, 21enne di Scafati (Salerno), anche lei appena uscita con l’album d’esordio “Va tutto bene”, che ha debuttato al terzo posto della classifica di iTunes. Nel disco la poliedrica cantautrice campana mostra tutta la sua versatilità passando dalle sonorità pop e radiofoniche di “Amore a lieto fine”, a quelle più intimiste e cantautorali di “Va tutto bene”, fino alle atmosfere rap del brano “Nietzsche”.

L’emozione, nonostante lo studio vuoto

Giulia lasciando in lacrime lo studio della trasmissione ha spiegato che esibirsi senza pubblico a causa dell’emergenza sanitaria in corso è stato parte della crescita affrontata partecipando al talent: “Sicuramente all’inizio è stato strano esibirci senza pubblico. Era come se mancasse l’energia, il calore. Non poter cercare gli sguardi delle persone. Però con il passare delle puntate ci siamo abituati e abbiamo imparato a donarci, a prescindere che ci fossero delle persone davanti a noi o no. Ed è stato un bel momento di crescita“.

La serata si era aperta con una esecuzione corale e molto emozionante di ‘Un senso’ di Vasco Rossi che ha visto in campo un cast all star collaborare da casa: da Fiorella Mannoia ad Ermal Meta, da Emma Marrone ad Alessandra Amoroso, da Alberto Urso a Fabrizio Moro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica