Copasir: vigilare su assett strategici nazionali. Urso: conosco bene Lagarde, fa interessi dei francesi

venerdì 13 marzo 17:00 - di Redazione
COPASIR_ADOLFO_URSO

“Il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica aveva già espresso la sua sensibile attenzione sulla conforme regolarità di azioni eventuali mirate a portare fuori dall’Italia il controllo di aziende quotate ritenute strategiche iniziando un ciclo di audizioni“, sostiene il presidente del Copasir Raffaele Volpi.

“Alcune dichiarazioni, vogliamo credere unicamente ascrivibili a errori comunicativi – aggiunge Volpi –  hanno portato ad un indebolimento importante e repentino di assetti quotati anche strategici”.

Copasir: difendere risorse strategiche, finanziarie ed industriali

Erano state ieri le parole della presidente della Bce, Christine Lagarde, a far tremare le Borse.

“Certi che gli attori preposti già stiano operando in tal senso, ci permettiamo comunque di sollecitare e sostenere qualsiasi azione di maggior vigilanza verso azioni, speculative o aggressive tendenti a modificare, in questo particolare momento – prosegue Volpi – assetti di controllo e di governance di società quali quelle dei settori bancario-assicurativi, telecomunicazioni, energia e difesa che debbono rimanere nell’alveo dell’interesse nazionale”.

“È il momento della responsabilità collettiva”ricorda Volpi.
“Ed è inderogabile -aggiunge il presidente del Copasir – difendere le risorse strategiche, finanziarie ed industriali, del nostro grande Paese”.

“In questo difficile contesto  – – conclude Volpi – ringrazio l’autorevole intervento del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Che ha interpretato ed espresso il pensiero dell’intero Paese”.

Copasir, Urso: Lagarde esprime linea politica francese

Non crede assolutamente in un errore comunicativo, invece, Adolfo Urso, parlamentare Fdi e collega di Volpi al Copasir di cui è vicepresidente. URso, vicepresidente Copasir: ”Conosco Christine Lagarde molto bene. – scrive Urso sulla sua pagina Facebook – Abbiano lavorato insieme come ministri del Commercio Estero nel : domanda concordata, risposta ponderata da Lagarde

Consiglio Europeo. Non è affatto una sprovveduta ma una convinta assertrice degli interessi francesi – avverte il vicepresidente di Volpi – La domanda era concordata. E la sua risposta ponderata”.

“Benissimo ha fatto il presidente Mattarella a reagire subito con grande autorevolezza. Se qualcuno gioca contro l’Italia, la nostra risposta deve essere corale, forte e netta. Uniti più che mai!”.

”Non credo affatto – aggiunge Urso – che si sia trattato di una gaffe ma”, piuttosto, “della malaccorta espressione di una chiara linea politica. Molto diversa da quella realizzata da Mario Draghi nel suo esercizio di Governatore della Bce. E da quella che tanto più ora necessità alla luce della emergenza Coronavirus“.

“Proprio per questo, occorre non solo denunciare ma imporre alle istituzioni europee una corale reazione sin dalla riunione di oggi con la sospensione del Patto di stabilità. E l’adozione di un piano straordinario di investimenti e sostegno a imprese e famiglie anche con misure non convenzionali”, conclude il senatore Urso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica