Volo Mh17, via al processo in Olanda per l’abbattimento del Boeing 777 della Malaysian Airlines

lunedì 9 Marzo 15:26 - di Redazione

E’ iniziato con la lettura dei nomi di tutte le 298 vittime il processo, per l’abbattimento, il 17 luglio 2014, del volo MH17.

A processo, ma in contumacia, tre russi e un ucraino. Incriminati in Olanda per aver portato in Ucraina dalla Russia il sistema missilistico russo Buk. Cioè il sistema d’arma da cui partì il missile che abbattè il volo MH17.

La Russia , che non ha autorizzato l’estradizione dei sospetti, ha ripetutamente negato il coinvolgimento nell’attacco mortale del 17 luglio 2014. Un disastro nel quale morirono cittadini di 10 Paesi diversi.

Il più noto di loro è Igor Girkin. Che, nel 2014,  era “ministro della Difesa” della autoproclamata Repubblica di Donetsk.

Oltre a Igor Girkin, sono imputati, per l’abbattimento del volo MH17, Oleg Pulatov e Sergei Dubinsky.

Entrambi sono legati, secondo l’accusa, ai servizi militari russi.

Con loro a processo anche l’ucraino Leonid Khartchenko, a capo di una milizia operativa nel Donbass.

Pulatov è l’unico degli imputati ad aver accettato di essere rappresentato da un legale al processo.

L’inchiesta sull’abbattimento dell’aereo della Malaysian Airlines in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur è tutt’altro che conclusa.

Gli inquirenti del “Joint Team” stanno tuttora proseguendo il loro lavoro di inchiesta sul volo Mh17.

I paesi coinvolti,  Olanda, Australia, Belgio, Malaysia e Ucraina, si sono accordati per condurre il processo in Olanda, paese da cui provenivano la maggior parte delle vittime della tragedia.

Il processo si svolge vicino all’aeroporto di Amsterdam di Shiphol.

Per Mosca le indagini sulla tragedia del Boeing abbattuto nel Donbass nel luglio di due anni fa sono caratterizzate «da omissioni e dalla mancata fornitura di interi blocchi di informazioni da parte di una serie di Paesi».

Inoltre il 21 luglio 2014 il ministero della Difesa di Mosca aveva rivelato che i sistemi russi per il controllo della situazione aerea avevano registrato la presenza di un jet militare ucraino a poca distanza dal Boeing 777 della Malaysia Airlines.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *