Putin libera i leoni per strada per obbligare i russi a restare a casa: la bufala diventa virale

24 Mar 2020 13:45 - di Giorgia Castelli
Putin

Sul coronavirus girano false notizie sul web.  Una di queste riguarda Vladimir Putin che avrebbe liberato 500 leoni per le strade russe. Così da scoraggiare i trasgressori della quarantena. La bufala è stata rilanciata modificando uno screenshot che mostra un leone in strada. Il tutto accompagnato dal testo in sovraimpressione: “La Russia rilascia 500 leoni in strada per garantire il rispetto della quarantena”. Come spiegato dal sito bufale.net si tratta di una fake news. Diffusa probabilmente con intento ironico, ma che è stata presa per vera da diversi utenti sui social network, che l’hanno così rilanciata.

Putin e i leoni per strada

La notizia è stata anche commentata sui siti di informazione russi. Scrive  il sito www.kp.ru che  l’epidemia e la quarantena del coronavirus si sono rivelate un terreno fertile per i troll di internet dilaganti e per la diffusione di notizie false. Il sito spiega anche l’origine della bufala. «Nei giorni scorsi – si legge – gli abitanti dell’India condividevano un’immagine spaventosa, ma completamente ridicola. Nella foto c’è un leone solitario nel mezzo di una strada deserta. Di seguito si legge: “La Russia ha rilasciato più di 500 leoni nelle sue strade in modo che i russi rimangano nelle loro case per il periodo di quarantena”». L’articolo russo fa anche ironia: «In un caso del genere la Russia avrebbe utilizzato non i leoni ma gli orsi…».

Russia, contagi fermi a 438 persone

Il numero di persone che hanno contratto il coronavirus in Russia è cresciuto fino ad arrivare a 438, ha detto il primo ministro russo Mikhail Mishustin. «In Russia la situazione non è così grave come in altri paesi, soprattutto in Europa. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 71 casi e 17 persone si sono riprese: un totale di 438 persone sono state contagiate», ha detto Mishustin in un incontro con i vice primi ministri, come riporta la Tass.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA