Paragone: “Non dobbiamo andare in Europa col cappello in mano” (video)

sabato 7 Marzo 12:06 - di

“Partite Iva, stagionali, ambulanti e piccoli imprenditori: per difendere l’Italia che lavora non possiamo andare a Bruxelles col cappello in mano”, attacca Gianluigi Paragone in questo video. L’ex parlamentare dei Cinquestelle ancora una volta si scaglia contro l’atteggiamento troppo debole tenuto dall’Italia nei confronti della Ue. E invita a far valere il peso politico di una nazione in difficoltà a Bruxelles. In questa fase così drammatica nella quale l’Italia – spiega il giornalista – “non può essere serve della Ue”, deve rivendicare il diritto di ottenere aiuti dalla Ue per le sue imprese, per i propri professionisti.

 

Partite Iva, stagionali, ambulanti e piccoli imprenditori: per difendere l’Italia che lavora non possiamo andare a Bruxelles col cappello in mano

Pubblicato da Gianluigi Paragone su Venerdì 6 marzo 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *