Napoli, riapre a tempo di record il pronto soccorso devastato dai familiari del baby rapinatore

domenica 1 Marzo 20:05 - di Redazione
Napoli

“Il pronto soccorso del Pellegrini sarà riaperto alle 20 di questa sera, in tempo record. Per lanciare un segnale forte ai cittadini e a tutti gli operatori della sanità”. A dirlo è Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro.

“I fatti di questa notte – aggiunge – sono di una gravità inaudita. Nessun dolore, anche se forte per la perdita di una giovane vita, può né deve giustificare la distruzione di un luogo ‘sacro. Nel quale gli operatori sanitari con passione e professionalità sono al lavoro per garantire salute”.

Napoli, riapre a tempo di record il pronto soccorso del Pellegrini

Al provvedimento di sospensione dell’attività del Pronto Soccorso (alle 7.30 di questa mattina) ha fatto seguito uno sforzo imponente per fare in modo che alle ore 20 potesse essere ripristinato il servizio. Gli operatori sanitari assegnati al Pronto Soccorso questa sera, in segno di solidarietà ai colleghi, hanno chiesto di essere tutti presenti in servizio  Anche fuori turno programmat). Una richiesta che è stata accolta e autorizzata dalla direzione generale. Che ha apprezzato e condiviso lo spirito di squadra che caratterizza l’Asl Napoli 1 Centro.

“È la miglior risposta a quanti – conclude Verdoliva – hanno messo a rischio pazienti e operatori. E determinato l’interruzione di pubblico servizio”. Di qui l’invito del direttore generale rivolto a tutti i medici e dipendenti Asl, ad essere presenti alle 20 al Pronto Soccorso del Pellegrini. “Per far sentire un’unica voce, un unico impegno, una grande vicinanza – ha detto – e supporto a quanti dimostrano sul campo che L’Asl Napoli 1 Centro è più forte di chi non ama questa città e di chi non rispetta gli altri”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *