“Ministro Azzolina, se ci sei batti un colpo”: il Piemonte vuole risposte urgenti sulla scuola

martedì 31 marzo 19:15 - di Redazione
azzolina elena chiorino
“Ministro Azzolina, se ci sei batti un colpo”. L’assessore all’Istruzione del Piemonte Chiorino chiede delle risposte. “Dobbiamo dare risposte alle famiglie su tanti temi urgenti, e il ministro che fa? Continua a sfuggire al confronto, a tutto danno del sistema scuola e delle famiglie”. Duro appello di Elena Chiorino, di Fratelli d’Italia, che chiede al ministro all’Istruzione, Lucia Azzolina, un incontro urgente”. “Per fare il punto su tutte le problematiche che riguardano la scuola e per pianificare insieme le strategie per il futuro. Un incontro, quello di Azzolina con gli assessori regionali, che avrebbe già dovuto essere organizzato da settimane, ma che, per ragioni che non trovano spiegazioni plausibili, non è mai stato concesso”.

L’assessore Chiorino alla Azzolina: vogliamo un incontro

Continua l’assessore: “I temi da trattare sarebbero parecchi: dalla didattica a distanza alla validità e conclusione del corrente anno scolastico, dalla mobilità del personale della scuola al diritto allo studio, passando per i problemi di edilizia scolastica. Eppure, nonostante questo momento di grave emergenza in ministro non ascolta nemmeno  le Regioni. Siamo di fronte a un comportamento assurdo – dice l’esponente del partito di Giorgia Meloni – che ha portato all’esasperazione tutti, compresa la sinistra che dovrebbe, in teoria, essere sua alleata. Tanto che dalla IX Commissione è partita una lettera al ministro, a nome di tutti gli assessori, per chiedere un incontro urgente”.

Stride la mancanza di risposte da parte del governo

“A fronte dell’emergenza che stiamo vivendo – spiega Chiorino – e che le Regioni gestiscono con tutte le risorse a disposizione, stride la mancanza di risposte da parte di Azzolina, da noi a più riprese sollecitata a un incontro mai concesso”. E aggiunge: “In una fase in cui il dialogo e la collaborazione istituzionale dovrebbero rappresentare la priorità assoluta, le Regioni si stanno trovando di fronte a un incomprensibile muro di gomma, nonostante i tanti temi che meritano di essere affrontati con urgenza e approfonditi”.

Chiorino: dobbiamo garantire il diritto allo studio

“Dobbiamo garantire il diritto allo studio che oggi non è garantito  – conclude l’esponente di Fratelli d’Italia -. E per farlo occorre che il ministro Azzolina la smetta di pensare soltanto alle sue comparsate televisive, peraltro prive di contenuti. E inizi invece a fare il suo lavoro che consiste, in questo momento storico, nell’affrontare insieme a noi tutte le principali problematiche che, peraltro, le abbiamo già anticipato in una nota e che quindi il ministro dovrebbe perlomeno conoscere. Solo così saremo in grado di ripartire in un clima di chiarezza, senza creare ulteriori disagi alle famiglie e ai ragazzi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica