Meloni: ora frenare la speculazione finanziaria. Anche Renzi dice: domani chiudere la Borsa

domenica 8 Marzo 17:17 - di Redazione
Meloni

“Il decreto Coronavirus è stato gestito malissimo. Dopo aver scatenato il panico tra i cittadini evitiamo di scatenare il panico pure tra gli investitori”. Lo afferma Giorgia Meloni, come molti preoccupata dalla fase difficilissima che il Paese sta attraversando. Meloni esorta il governo: “Ora adotti tutti i provvedimenti possibili per impedire che la speculazione finanziaria metta in ginocchio la Nazione. Valuti se sospendere le contrattazioni di borsa per dare modo di metabolizzare gli ultimi provvedimenti e frenare i comportamenti più irrazionali”.

“Di certo vanno vietate in questa fase le vendite allo scoperto – continua Meloni – ossia lo strumento con cui pochi cinici e razionali speculatori possono fare fortuna sulla legittima irrazionalità dei piccoli investitori. Inoltre gli organismi di vigilanza e l’intelligence, ognuno per le proprie competenze, siano attivati immediatamente. Per monitorare le principali operazioni e scongiurare azioni che possano pregiudicare gli interessi strategici nazionali. Il contagio del virus va giustamente contenuto, ma va fermato anche il contagio della paura e della speculazione”, conclude.

Una preoccupazione condivisa da Antonio Tajani di Forza Italia: “La Consob valuti tutte le iniziative necessarie per evitare speculazioni in borsa che possano danneggiare risparmiatori, investitori e imprese. Ogni decisione, ovviamente, dovrà essere coordinata a livello europeo”.

Renzi: da domani chiudere la Borsa

Ancora più diretto Matteo Renzi che suggerisce di tenere chiusa la Borsa già da domani. Il tema è al centro anche della riflessione di Matteo Salvini: “In vista della riapertura domani dei mercati finanziari chiedo siano vietate le operazioni di vendita ‘allo scoperto’ anche con l’uso di strumenti derivati. In situazioni come queste a volte in pochissimi guadagnano cifre enormi a danno di tutti, ci ricordiamo ad esempio il caso di Soros nel 1992 che costruì la sua fortuna con una speculazione al ribasso contro l’Italia. Non è tollerabile che qualcuno approfitti di un’emergenza nazionale speculando a danno dei risparmi degli Italiani. Confido che la Consob reprima ogni tipo di abuso con la massima severità”.

”Sicuramente il problema di evitare che le transazioni finanziare ed economiche siano influenzate e influenzino questo delicato momento è un problema vero” conferma il sottosegretario al ministero dell’Economia, Pier Paolo Baretta. Il quale ricorda che il provvedimento drastico di chiusura della Borsa spetta alle autorità di controllo. ”Sicuramente bisogna stare attenti” e ”bisogna evitare che le transazioni economiche siano influenzate dall’emotività e dalla difficoltà del momento”, sottolinea Baretta. ”Non voglio dire se bisogna o no prendere un provvedimento così drastico; però sicuramente il problema esiste: evitare che le transazioni economiche siano influenzate o condizionino questo momento delicato”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Paoletto 8 Marzo 2020

    Non credo che chiudere la borsa sarebbe la soluzione migliore per superare il momento di difficoltà che il paese Italia sta’ vivendo. Sono dell’ idea che bisogna porre un limite alle vendite allo scoperto o vietarle del tutto.

  • Sandro Cecconi 8 Marzo 2020

    Che tali affermazioni le produce Renzi non mi sconvolge. Fanno parte del personaggio. Ma che le faccia la nostra Giorgia Meloni mi fanno pensare che vuole distruggere quanto di buono, ed è stato moltissimo, ha fatto sino ad ora.

    Chiudere le contrattazioni non produrrebbe altro che il disastro provocato questa notte con il decreto di questa banda di incapaci di intendere e di volere e lo spread salirebbe a oltre 500 bp.

    Mi domando perché si vuole gettare alle ortiche la traversata fatta da FdI sin dal 2012 per arrivare al punto di essere diventato il terzo partito italiano con le proiezioni di questa mattina. Tutto ciò a casa mia lo chiamiamo masochismo allo stato puro.

    • Francesco Storace 9 Marzo 2020

      Veramente ha indovinato quello che poi è successo