Lo scandalo: al Sant’Orsola di Bologna sono state inviate mascherine. Ma sono quelle per imbianchini

venerdì 27 Marzo 13:41 - di Massimiliano Mazzanti
mascherine

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Non c’è più nessun problema per le mascherine, si affannano a dire nel governo a ai vertici della Protezione civile. Eppure, anche ieri, in uno dei giorni più “caldi” del fronte emiliano-romagnolo, alla la clinica universitaria Sant’Orsola di Bologna è capitato l’assurdo.

Ai sanitari che operano nella “area critica” – dove il Covid gira e i pazienti sono in terapia “cppap” – hanno consegnato mascherine del tipo FFP2. Cioè, le protezioni a uso edilizio, quelle che si indossano per non respirare la polvere quando si costruisce o si vernicia un muro. Per imbianchini – per intendersi- non per medici che lottano per non morire anche loro contagiati.

La denuncia viene dagli stessi operatori sanitari del nosocomio bolognese, i quali hanno anche fatto girare la foto della scandalosa fornitura. Dunque, al di là delle insistenti rassicurazioni, proprio il personale sanitario sarebbe ancora esposto a gravi rischio di contagio e di trasmissione del virus. Vanificando gravemente i sacrifici che tutti stanno sopportando per il contenimento del Covid-19.

Mascherine farlocche, esposto alla Procura

La notizia è stata raccolta anche da una consigliera comunale, Francesca Scarano, la quale non ha escluso, in attesa delle risposte politiche, di far seguire all’interpellanza che ha presentato tempestivamente, un esposto alla Procura della Repubblica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimo Pelliconi 30 Marzo 2020

    Ricordo quando il sig. Bonaccini tanto decantata la Sanità Emiliana Romagnola come un eccellenza da prendere ad esempio in tutta Italia , buon per lui si vede che non ha mai dovuto richiederne per sé l’utilizzo , non è demagogia ma semplice realtà e non falsa propaganda come fa’ Bonaccini e tutti quelli dei PDioti !

  • Roberta 30 Marzo 2020

    Ma che boiata è?!
    La denuncia nn arriva dai sanitari xche essendo intelligenti sanno perfettamente che le antipolveri nascono per altri servizi quali anche i carrozzieri! In questo contesto con questo virus solo i filtri ffp2 e meglio ancora ffp3 sono le uniche che possono far qlc contro sto virus! Ma non sono nate ospedaliere nascono per altri lavori ed ad essi torneranno!
    Piuttosto che giornalettare aiutate la popolazione!