L’ira del sindaco di Lucera: “La Palombelli non sfotta la mazzarella ai meridionali” (video)

giovedì 26 marzo 10:44 - di Redazione

La frase è gergale: “Sfottere la mazzarella“. Niente di volgare, per i meridionali quel modo di dire significa “provocare”, andare a rompere le scatole su questioni delicate e su ferite “aperte” (sfruculiare, in napoletano).

A Barbara Palombelli il sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, riserva una delle sue proverbiali dirette Fb nelle quali, in genere, si scaglia contro chi viola il divieto di restare a casa. Ma stavolta, nel video seguente, il primo cittadino se la prende con la giornalista di Mediaset che aveva detto che al nord il coronavirus è più diffuso perché lì sono ligi al dovere e al lavoro. 

Nei giorni scorsi Tutolo aveva attaccato anche i suoi concittadini, che si riunivano nei garage per giocare a carte. “Al cimitero si può stare tutti insieme, uno sull’altro, ma non si può giocare a carte…”. Ma aveva anche invitato le parrucchiere, che vanno a casa delle persone, a smetterla.  Per poi mettersi a cucinare, in dirette Fb dalla sua casa.

“Dobbiamo stare in casa e farlo in compagnia è sicuramente intelligente. A breve con i cicci cotti day». Ricette tipiche e battute che gli erano valse la citazione, su Instagram, della modella internazionale Naomi Campbell.

Ai fornelli Tutolo si era già cimentato sabato scorso con la preparazione dei taralli pugliesi, oggi si cimenterà con òa torta di mele. Dopo essersi “mangiato” la Palombelli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 26 marzo 2020

    Personalmente ho grande stima della Palombelli,al netto del fatto che ha distrutto una trasmissione di intrattenimento e larga diffusione come “Forum”. Ma, tornando sul punto, sono convinto che la Palombelli sia stata solo infelice nell’esprimersi. Non credo che la giornalista volesse offendere il sud: la sua era una banale considerazioni su dati statistici ; non si può certo negare che al Nord ci sia più occupazione che al Sud. D’altra parte noi rivendichiamo altri tesori inestimabili : la fantasia, l’inventiva, il senso di socialità. Perciò non fomentiamo l’antica fiamma del campanilismo antagonista. Almeno in questi giorni terribili, cerchiamo di comportarci come una comunità unita e solidale; non emiliano i polli di Renzo.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza