I renziani “massacrano” il candidato Pd delle Marche: il video indecoroso

venerdì 6 marzo 12:25 - di Redazione
Renziani

“Martin sarebbe da sbattere al muro”. Siamo alle maniere forti…Botte da orbi, renziani contro Pd. Sul sito Fb Matteo Renzi News, campeggia un video in cui il candidato governatore delle Marche del Pd, Maurizio Mangialardi, durante una recente commissione consiliare, va giù duro senza freni contro il renziano ed ex compagno di partito Marattin. Il quale a corredo del video pubblica un lungo post. Sul sito viene senza pietà sbattuto nel web un video indecoroso per i toni. Ecco chi è il cadidato del Pd Malangiardi, che afferma testualmente – lamenta Marattin-  che “sarei da sbattere al muro. E perché mai dovrei essere sbattuto al muro?!.

Inizia la spiegazione: il neo candidato alla Regione Marche si esprime in maniera un po’ naif. E’ tanto inviperito “perché, a suo dire, mi sarei opposto ad un provvedimento a favore dei comuni: la riduzione della percentuale di accantonamento del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità: cioé una cosa che, riducendo gli accantonamenti prudenziali, aumenterebbe la capacità di spesa corrente dei comuni”.

I renziani gettano il candidato Pd al pubblico ludibrio

Marattin comincia con una serie di recriminazioni. Mangualardi ignora tante cose: “Al Mangialardi è probabilmente sfuggito che da quando sono parlamentare mi sono sempre battuto per esattamente la cosa che chiede lui”. Ancora: “E per quanto riguarda la legge di bilancio 2020, forse Mangialardi dovrebbe rivolgersi al ministro dell’Economia e al vice-ministro (che fu in particolare delegato per le trattative con gli enti locali). Dovrebbe conoscerli, sono del suo stesso partito”, ironizza Marattin. “A Mangialardi però consiglierei di non minacciare di “sbattere al muro” anche loro. Per un candidato presidente di Regione, non sarebbe una bella foto per i manifesti della campagna elettorale”.

Questo il tenore del dibattito terra terra. Si mette male per il Pd, non solo Italia Viva, ma anche Calenda ha già annunciato il no della sua microformazione al candidato voluto dal Pd. Si aprono praterie per il centrodestra. Infatti, sulla pagina Fb un’utente di sinistra commenta amaramente (dal suo punto di vista) e tira le somme: “Anche le Marche a destra….. Non c’è niente da fare con la sinistra sempre autolesionista”. E volgare.

 

VERGOGNA! E QUESTO SAREBBE IL CANDIDATO PD ALLA REGIONE MARCHE?!?!?

Costui si chiama Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia e neo-candidato del Pd alla Presidenza della Regione Marche.In questo video, durante una recente commissione consiliare, dice che “sarei da sbattere al muro”.E perché mai dovrei essere sbattuto al muro?!Perché, a suo dire, mi sarei opposto ad un provvedimento a favore dei comuni: la riduzione della percentuale di accantonamento del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità (=cioe’ una cosa che, riducendo gli accantonamenti prudenziali, aumenterebbe la capacità di spesa corrente dei comuni).Al Mangialardi è probabilmente sfuggito che da quando sono parlamentare mi sono sempre battuto per esattamente la cosa che chiede lui.Nella legge di bilancio 2019 sono stato l’unico firmatario dell’emendamento 60.2 – poi bocciato dal l’allora maggioranza gialloverde – che riduce la percentuale di accantonamento obbligatoria. Cioè quello che chiede Mangialardi.E per quanto riguarda la legge di bilancio 2020, forse Mangialardi dovrebbe rivolgersi al ministro dell’Economia e al vice-ministro (che fu in particolare delegato per le trattative con gli enti locali).Dovrebbe conoscerli, sono del suo stesso partito.A Mangialardi però consiglierei di non minacciare di “sbattere al muro” anche loro. Per un candidato presidente di Regione, non sarebbe una bella foto per i manifesti della campagna elettorale.Luigi Marattin

Pubblicato da Matteo Renzi News su Giovedì 5 marzo 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Belzebu' 6 marzo 2020

    Dopo l’epidemia di coronavirus la Cina ha reso illegale il consumo di animali selvatici. Ma terminare il commercio non sarà facile a causa della radicata cultura dei cinesi di mangiare animali vivi.
    CNN Digital Expansion 2017. Ben Westcott
    Di Ben Westcott e Shawn Deng, CNN

    Aggiornato 0447 GMT (1247 HKT) il 6 marzo 2020

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza