Fare le flessioni cantando: la sfida social dell’Asi per sostenere l’ospedale di Bergamo. Ecco chi ha aderito (video)

lunedì 30 Marzo 13:20 - di Gigliola Bardi
bergamo

Fare quante più flessioni possibile, cantando una canzone che ha fatto la storia della musica nel nostro Paese. È la #AsiChallenge, la sfida social lanciata dalle Associazioni sportive e sociali italiane (Asi) per raccogliere fondi a favore dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

Dall’Asi un aiuto concreto all’ospedale di Bergamo

“In un momento di difficoltà nazionale come questo, in cui tutti dobbiamo stare in casa, Asi ha deciso, con la collaborazione di tanti amici, di lanciare una challange sportiva. Ciascuno di noi potrá partecipare a questa sfida sportiva e potrà renderla ancora più significativa effettuando una donazione a favore dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo”, ha spiegato l’Asi in una nota. “In 15 secondi fate quante più flessioni possibile, cantando una canzone che ha fatto la storia del nostro Paese. Ogni aiuto, anche il più piccolo e all’apparenza insignificante – ha ricordato l’Associazione – può fare la differenza per chi ora sta davvero lottando per la vita”. “Avanti, fate la challenge e sfidate taggandoli altri 3 amici!”, è stata quindi l’esortazione, alla quale hanno risposto già in molti, tra cittadini volenterosi e volti noti dello sport e non solo.

“Sfida accettata”: da Carlo Pedersoli jr a Gabriele Cirilli

Si va dal pugile Carlo Pedersoli Jr, nipote dell’attore Bud Spencer, di cui porta il nome, a Cristian Brocchi, Filippo Contri, Marco Mazzocchi, Vincenzo D’Amico, Alessandro Matri, Gabriele Cirilli, Dado, Panico DJ, Gianni Alemanno e Claudio Barbaro, che oltre a essere senatore è anche presidente dell’Asi. Gli hashtag per partecipare e, volendo, da mettere come causale del bonifico sono #ASIchallenge #iorestoacasa #15secondpushupchallenge (le coordinate per il bonifico sono: Azienda Socio Sanitaria Territoriale Giovanni XXIII – IBAN  IT52Z0569611100000012000X95 – Codice BIC/SWIFT: POSOIT22). Agli hashtag espressamente dedicati alla challenge si aggiunge poi anche quello di #ASISportInCasa, l’iniziativa lanciata da Asi per accompagnare gli sportivi negli allenamenti domestici. Sempre all’insegna dell’hashtag #Iorestoacasa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *