Due donne nigeriane (richiedenti asilo) scatenano il caos: botte da orbi nella cooperativa sociale

venerdì 6 Marzo 9:39 - di Gianluca Corrente

Se le sono date di santa ragione. Una rissa feroce tra due donne nigeriane, entrambe richiedenti asilo. Fondamentale l’intervento dei carabinieri della Stazione di Tuscania (Viterbo), che hanno fatto di tutto per evitare che la situazione degenerasse ancora di più.

Il litigio tra le donne nigeriane

Le due donne nigeriane hanno cominciato a litigare alla cooperativa sociale. Lì sono ospiti perché – come detto – richiedenti asilo. Secondo le prime ricostruzioni, hanno prima battibeccato per futili motivi in modo forte. Poi ancora più forte, fino a giungere alla violenza. All’improvviso sono venute alle mani e hanno dato il via alla rissa. Una rissa senza esclusione di colpi.

Colpito anche chi cercava di separarle

Tante le botte. Le due donne nigeriane si sono picchiate brutalmente. La rissa ha coinvolto anche chi pensava di poterle separare, mettendosi in mezzo. Niente da fare. Poi i carabinieri sono arrivati e hanno sedato il litigio. Le due nigeriane hanno avuto fino a dieci giorni

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi