Covid-19, dalle mascherine e alle tasse: le proposte di FdI del Lazio a tutela di salute e imprese

14 Mar 2020 13:05 - di Redazione
lazio

Come a livello nazionale, così anche a livello regionale FdI adotta una linea di assoluta responsabilità e collaborazione per far fronte all’emergenza coronavirus. E, anche nel Lazio, offre alla maggioranza di governo un contributo di idee e proposte per sollecitare interventi a tutela dei cittadini e delle imprese.

A tutela della salute di operatori e cittadini

“In merito all’emergenza coronavirus nel Lazio, come FdI siamo pronti alla collaborazione e riteniamo necessario che la Regione si faccia trovare pronta ad ogni eventuale necessità”, si legge in una nota del gruppo alla Pisana, che dunque rinsalda a livello territoriale l’impegno nazionale del partito. Le proposte di FdI prevedono “il reperimento di più posti di terapia intensiva pronti nell’immediato in previsione del picco che potrebbe esserci a breve; l’assunzione di personale sanitario di tutti i profili; l’acquisto e la distribuzione urgente del materiale di prevenzione per gli operatori sanitari in primis e per quelli della Protezione Civile e della Polizia Locale, dei Comuni e soprattutto per il personale addetto al pubblico e dei trasporti in genere”.

Anche nel Lazio FdI in prima linea per le imprese

“Inoltre – prosegue la nota di FdI – chiediamo di eliminare l’Irap e l’addizionale Irpef per il 2020; la sospensione del pagamento dei mutui da parte della Regione fino al 2020, al fine di investire circa 700 milioni di euro per dare liquidità alle imprese e alle partite Iva compromesse, ed evitare così la perdita di posti di lavoro. Visti anche gli impatti disastrosi sulle aziende che, peraltro, hanno già avviato le procedure di licenziamento per i dipendenti”. “Auspichiamo – conclude il gruppo della destra – che la Regione Lazio accolga le nostre proposte“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA