Coronavirus, Valle d’Aosta e Sicilia rinviano le elezioni: “Proteggiamo la salute pubblica”

martedì 10 marzo 16:12 - di Federica Parbuoni
elezioni

Non solo il referendum sul taglio dei parlamentari, che era fissato per fine mese. Ora anche altri appuntamenti con le urne finiscono sospesi e rinviati a nuova data a causa dell’emergenza coronavirus. In particolare, si tratta delle regionali in Valle d’Aosta e delle Comunali in Sicilia. Nulla, invece, cambia per le elezioni regionali di fine maggio previste in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Veneto. Allo stato attuale restano confermate, come assicurato ieri da Giuseppe Conte.

La Valle d’Aosta rinvia il voto al 10 maggio

Lo stesso slittamento del voto in Valle d’Aosta, del resto, si ferma a maggio. L’elezione per il rinnovo del consiglio regionale, che era in programma per il 19 aprile, si svolgerà il 10 maggio. Dunque, slitta anche il termine per la presentazione delle liste, che ora avverrà il 5 e 6 aprile 2020.

Le elezioni in Sicilia slittano a metà giugno

Ancora più prudente la scelta compiuta in Sicilia, dove le elezioni comunali in programma per il 24 maggio si terranno invece il 14 giugno, con eventuale ballottaggio il 28 giugno, “a causa – spiega l’Ars – di doverose misure di protezione della salute pubblica”. La decisione è stata presa dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, d’intesa con l’assessore alle Autonomie locali Bernardette Grasso. Sarà formalizzata nella prossima seduta della giunta regionale prevista in settimana e alla quale dovrebbe partecipare il governatore, da quattro giorni in autoisolamento. Domani Musumeci effettuerà il secondo tampone, il primo era risultato negativo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica