Controlli a ritmo serrato, ma è follia: c’è chi esce per fare sesso in auto e chi per fare il giocoliere

venerdì 20 Marzo 9:36 - di Roberto Mariotti
controlli

Gli appelli continui, gli inviti, i divieti. Niente da fare, c’è sempre chi esce di casa con le scuse più assurde pensando di aggirare i controlli. In ogni città aumentano le denunce e si allunga la lista degli irresponsabili.

Roma, controlli sulla Casilina: arrestato un marocchino

Molti i controlli in varie zone di Roma. In via Casilina, un marocchino di 36 anni è stato arrestato per aver aggredito gli agenti. Aveva tentato di entrare a tutti i costi in un supermercato che stava procedendo alla prevista chiusura delle ore 19. Le forze dell’ordine hanno “pizzicato” il titolare di una pizzeria che esercitava con somministrazione ai clienti. Scattata la denuncia anche per un autotrasportatore, fermato in zona Esquilino. Stava effettuando un trasporto merci non autorizzato..

Carbonia, sesso in auto

Fare l’amore non rientra nella casistica “stato di necessità”. Lo sa bene una coppia sorpresa dai poliziotti di Carbonia durante i controlli. I due, un uomo e una donna, si erano appartati in una via periferica della cittadina. E quando gli agenti si sono avvicinati, intorno alle 21, stavano consumando un rapporto sessuale all’interno di un’auto. Entrambi senza autocertificazione e comunque lontani dalle proprie abitazioni. Per la coppia è scattata quindi la sanzione del 650 c.p.

Firenze, un 38enne faceva il giocoliere al semaforo

Gli accertamenti della polizia municipale di Firenze – nelle ultime 24 ore – sono stati 161 con quattro denunce. Tre nei confronti di cittadini trovati all’interno del giardino del lungarno del Tempio. Una invece per un 38enne fermato dalle pattuglie mentre faceva il giocoliere a un semaforo

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi