Complottismo e coronavirus, la bufala che spopola sul web sull’esercitazione Europe Defender 2020

mercoledì 11 Marzo 16:45 - di Redazione
Europe Defender

C’è preoccupazione tra molti cittadini per l’arrivo in Europa di migliaia di soldati americani per l’esercitazione Europe Defender 2020. Il sito bufale.net scrive che alcuni loro contatti hanno segnalato una condivisione virale. «Un autentico walltext pregno di complotto e teorie. Che collegano, come succede sempre nei complotti, cose che non hanno alcun rapporto tra loro. Europe Defender, Coronavirus e Sovranità popolare. Cosa che, ricordiamo, ha senso come collegare, ad esempio, la Bce, la Peste Suina e i Rettiliani che spargono le scie chimiche dai loro Ufo di lusso. Siamo di fronte al classico complotto che non ce lo dicono!! anche se basterebbe leggere un giornale ogni tanto per capire che sì, ce lo dicono ma noi siamo troppo distratti a condividere a caso».

Coronavirus e Europe Defender, il testo virale

Ecco il testo che è diventato virale e sta preoccupando migliaia di persone. «C’è qualcosa che non va… Qualcosa sta accadendo. Mentre in Italia i titoli di giornali, le trasmissioni ed i social sono invasi dall’ormai tanto discusso “coronavirus”, proprio in queste ore 20.000 soldati statunitensi stanno sbarcando in ben 7 aeroporti europei. E si andranno a sommare ad altri 10.000 militari statunitensi già presenti in Europa e ad altri 7000 militari provenienti da diversi Paesi europei. Un totale di 37000 militari armati per quale scopo? Per aiutare gli stati nel bloccare questo tanto esaltato virus o soccorrere chi lo ha contratto?»

L’esercitazione

«Assolutamente no!!! Sono arrivati per dislocarsi o, usando parole degli alti ufficiali Usa per “diffondersi” sul territorio europeo per dare inizio alla “Europe Defender 20” che inizierà ad aprile e dovrebbe concludersi a luglio!! I cittadini sono stati informati di cosa sia? Ovviamente no! La “Europe Defender 20” è un’esercitazione ideata dal governo Usa in collaborazione con la Nato per “provare” le strategie da adoperare da parte di Usa ed Europa (che si riconferma la sua sudditanza agli Usa) qualora vi si inneschi una minaccia che porti ad una ipotetica guerra».

Minaccia da parte di chi?

«Minaccia da chi? – si legge ancora nel testo virale – Ovviamente gli ufficiali Usa glissano sulla risposta senza fare precisazioni ed usando la frase generica “ipotetica minaccia”. Ovviamente l’unica ipotetica minaccia che si può attribuire al pensiero Usa è la Russia (alleata della Cina) con la quale da tempo stanno volontariamente creando grosse tensioni. Ma analizziamo la cosa.
Per questa esercitazione, oltre ai 37000 militari, verranno importati ben 14000 mezzi militari (quindi carri armati, elicotteri ecc…) ed in proporzione altrettante munizioni. Quindi visto il “virus”: i soldati arriveranno con le dovute mascherine e accortezze per fare questa “esercitazione”?
Ovviamente no!!! Secondo gli ufficiali Usa questi soldati sono sani pertanto Secondo loro sono esenti dal contrarre il “coronavirus”.
Qualcosa non torna!!!…» E vengono poste una decina di domande.

Europe Defender, l’accusa agli Stati Uniti

Ricapitolando – si legge ancora nel lungo messaggio che è diventato virale – la Cina, alleata della Russia stipula mesi fa un contratto con l’Italia (Paese fondamentale per l’Europa per i rapporti legati al commercio sul Mediterraneo e per la sua posizione strategica qualora vi fossero conflitti) per rendere solidi e più importanti le relazioni commerciali tra italia e Cina e rendendo meno importante ma non insignificante il potere dell’America sull’Italia».

Tesi complottiste

«Da qui inizia il suo corso il coronavirus che parte dalla Cina ma esplode incredibilmente in Italia non solo da un punto di vista sanitario ma soprattutto alimentato dai media mondiali nonostante il caso scatenante non sia legato ad un italiano. Cina e Russia sono ormai da anni le avversarie commerciali indiscusse degli Usa perché la loro importanza annacqua di gran lunga il monopolio del dollaro sul mercato globale e questo, agli USA, sta creando non poca perdita di potere sia sul piano economico che geopolitico…».

«Coronavirus strumento per distrarre…»

«…Il fenomeno “coronavirus”  – si legge ancora – è uno strumento utile a distrarre e preparare una larga parte dei cittadini del Mondo a qualcosa di più importante che deve accadere o che qualcuno si sta preparando per far accadere e che non ha a che fare con la soluzione di un virus influenzale ma con una rottura nel sistema geopolitico globale. Qualcosa sta accadendo e non si tratta di complottismo ma di fatti geopolitici che si stanno verificando e che sono verificabili già in queste ore in 7 paesi europei. Questo è l’argomento su cui ci si dovrebbe chiedere».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giusepe 13 Marzo 2020

    SUA e il suo governo massonico si vogliono convertire alla nuova ordine mondiale…sveglia ragazzi ..loro hanno creato questo coronavirus…loro fanno tutte le guerre su questo mondo…e loro porteranno alla apocalipse …
    la Russia e la nostra salvezza…la fede nel DIO …pregate…e ricordatevi di DIO …lui e la nostra salvezza

  • Sergio Giovannelli 12 Marzo 2020

    scusate se mi permetto ma noi li abbiamo visti con i nostri occhi i carri armati sugli autotreni in prossimità dell’imbocco dell’autostrada quindi è verosimile credere anche al resto seppur io non abbia visto con i miei occhi i militari. Mi piacerebbe che si facesse informazione seria, niente da eccepire ma se si trattasse semplicemente di esercitazioni ma allora, perchè ostinarsi a negarlo? Grazie

    • Francesco Storace 26 Marzo 2020

      E chi lo nega?

  • patrizio 12 Marzo 2020

    Basta guardare la mappa dove il virus si è espanso di più , come l’IRAN ,da sempre nemico dell’America

  • Francesco Ciccarelli 11 Marzo 2020

    I casi sono due: l’esercitazione ipotizza un’invasione russa e allora suona come l’ennesima provocazione verso Mosca, oppure vuole scongiurare attacchi di altri nemici come terroristi fanatici, ma allora servono i servizi segreti, non i carri armati. In ogni caso, è solo un’esibizione di muscoli.

  • Renato 11 Marzo 2020

    Tutto quello che si capisce dall’articolo è che le due cose non hanno rapporto tra di loro mentre altri pensano che un rapporto ci sia. Questo lo sapevamo pure prima.