Salvini: mi auguro che nelle scuole tutti i ragazzi possano studiare i crimini delle foibe (video)

lunedì 10 Febbraio 13:59 - di Redazione
Salvini

Matteo Salvini interviene sul Giorno del Ricordo e anche lui sottolinea che occorre combattere il negazionismo. “Non ci sono morti di serie A e morti di serie B. Gli italiani massacrati nelle foibe meritano rispetto. Chi nega le foibe, come chi nega la Shoah è un ignorante che va curato e va punito”.

“Per me – continua Salvini – quelli che disegnano svastiche e quelli che disegnano le falci e i martelli nel 2020 sono dei poveretti per quello che mi riguarda. Viste le stragi fatte nel nome di questi simboli. Spero che tutti i nostri figli e tutti i nostri ragazzi possano studiare tutti i crimini della storia affinché non si ripetano”.

Salvini alla foiba di Basovizza

Matteo Salvini ha parlato delle foibe a margine della propria partecipazione alla solenne cerimonia delle 10.30 alla foiba di Basovizza (Trieste). La foiba di Basovizza è monumento nazionale istituito nel 2004 “al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. Salvini aveva precedentemente visitato il Monumento della Foiba di Monrupino dove, alle 9.30, sono state deposte  delle corone commemorative. Il leader del Carroccio era stato alla foiba di Basovizza anche alla cerimonia del 2019, allora in rappresentanza del governo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica