Salvini: «Le Sardine? Sono solo dei poveretti». E sul governo: «Vergogna, si stanno scannando»

venerdì 14 febbraio 10:29 - di Massimo Baiocchi
Salvini

«Ma io, secondo voi, faccio il governo col Pd? Il Pd vuole cancellare i decreti sicurezza, quota 100, flat tax, vuole fare l’esatto contrario di quello che abbiamo fatto noi». Lo ha affermato il leader della Lega Matteo Salvini. Ospite a Mattino 24 su Radio 24 ha smentito anche la minima possibilità che la Lega possa fare un accordo con il Pd in caso di caduta del governo Conte. «Noi ci occupiamo di problemi reali, di cantieri, di infrastrutture. Di temi veri. Da un mese invece la maggioranza si scanna sulla giustizia e sulla prescrizione. Noi non stiamo zitti, ma una volta che abbiamo detto la nostra sulla Giustizia non possiamo inseguirli tutti. Ora la gente capisce perché la Lega questa estate ha lasciato il governo e sette ministeri. Le elezioni continuano ad essere la via maestra».

Salvini: «Le polemiche nel centrodestra? Solo sui giornali»

«Confermo che stiamo cercando gli uomini e le donne migliori per le Regioni e i Comuni. Persone che possono o non possono avere una tessera di partito in tasca», ha aggiunto Salvini. «C’è una polemica che leggo solo sui giornali. Ci vediamo e ci sentiamo regolarmente, amministriamo 13 regioni, abbiamo vinto 8 delle ultime 9 elezioni regionali. Mancano mesi alle elezioni regionali e comunali, quindi stiamo scegliendo – con tanta gente che abbiamo a disposizione – i candidati migliori con la squadra migliore. Arriveremo a una soluzione condivisa».

Le Sardine? Poveretti

«Mi hanno chiesto cosa rispondo a quelli che vanno in piazza contro Salvini. Ho smesso di rispondere, sono dei poveretti», ha detto Salvini, stavolta dal palco del Lingotto.  E sulla prescrizione:  «Il ministro Bonafede si era impegnato a riformare l’intero processo. Quindi prima riformi il processo, poi pensi ai tempi e alla prescrizione. Se non c’è una riorganizzazione, uno rischia di stare sotto processo tutta la vita. Fare entrare in vigore solo questo pezzettino di riforma rischia di intasare tutto».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica