Pd nel ridicolo: cancellato il post pro-migranti dopo gli sberleffi sui Social

giovedì 13 febbraio 16:59 - di Redazione

Il Partito democratico della Regione Lazio ha postato sui social questa immagine. “Anche lui vuole ballare al Papeete”, cui seguono le parole della Lamorgese “Bisogna cambiare i decreti sicurezza”. Ma il Pd è al governo da agosto e quindi dipende solo da loro. Senza contare l’associazione di idee di un bambino profugo che chiede di ballare in discoteca. Una figura barbina. Non a caso, dopo gli sberleffi della Rete, hanno tolto l’immagine.

Il tweet cancellato dalla Rete dopo poche ore

Alle 10,30 di oggi, qualcuno del partito di Zingaretti ha avuto la fantastica idea di twittare un manifesto in cui si vede un bambino che si trova al di là di una rete e la didascalia “Anche lui vuole ballare al Papeete“. L’obiettivo? Il solito. Invitare al cambiamento dei decreti sicurezza. Si sono dimenticati, evidentemente, che al governo non c’è il Partito democratico, ma ancora la Lega con Matteo Salvini. Quindi la protesta era rivolta contro lo stesso partito che adesso è al governo. Un autorete clamorosa, con un effetto grottesco. Il bambino profugo che vuole andare a fare festa dove va Salvini è un messaggio incomprensibile.

Figuraccia barbina: nel Pd silenzio imbarazzato

Sarà per questo che, dopo poche ore il tweet è stato rimosso dall’account Twitter del PD-Lazio. Come ai tempi del vecchio Pci (restano comunisti nel Dna) non hanno dato alcuna spiegazione né hanno fornito delle scuse per lo sciagurato post. Il sito Bufale.net ha conservato in archivio il post. A conferma che è stato messo in Rete. Conoscendoli, se non ci fossero le prove della figuraccia, sarebbero anche capace di negare. Non sarebbe la prima volta per Zingaretti e compagni.

Un post che ha indignato per primi i follower di sinistra e pro-migranti. Neanche Enrico Mentana, direttore de La 7, riesce a nascondere l’imbarazzo per l’iniziativa, postando un emblematico: “Mah”, sulla foto incriminata. E, come scrive uno dei tanti utenti inferociti, a proposito del bambino della foto. «No, non vuole ballare al Papeete. Queste persone si accontenterebbero di ballare al proprio villaggio se avessero di che vivere invece di dover scappare da terroristi a cui noi vendiamo armi o lavorare in miniere per fornirci materie prime».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza