Nicola Porro a Michela Murgia: «Nemmeno il coronavirus riesce a fermare la tua spocchia»

sabato 29 Febbraio 14:40 - di Aldo Garcon
Nicola Porro

Anche Nicola Porro contro Michela Murgia. L’ultima sparata della Murgia ha creato polemiche. La scrittrice rossa, ospite in tv, è riuscita ad augurarsi che il coronavirus “duri ancora un po'”. Mercoledì sera la scrittrice era ospite a L’assedio, la trasmissione in onda sul canale Nove. La conduttrice Daria Bignardi le aveva chiesto come fosse andato il viaggio da Roma a Milano. Ed ecco la risposta infelice che aveva creato in studio imbarazzo. Tanto è vero che la conduttrice aveva cercato di tagliar corto. Ma la scrittrice aveva aggravato la sua posizione, sottolineando: «I mezzi pubblici sono semi-deserti e le città sono più vivibili». Frasi agghiaccianti, contro le quali – tra gli altri – si è scagliato anche Nicola Porro.

Nicola Porro contro la Murgia

«Nemmeno il coronavirus riesce a fermare la spocchia della sinistra radical chic», ha scritto su Twitter introducendo il commento di Max Del Papa contro la Murgia. Il pezzo contro la scrittrice è durissimo. Titolo: Murgia, il classismo ai tempi del coronavirus. nell’articolo scrive: «Anche Murgia è una iperbole; vorrebbe il coronavirus “ancora un po’”: ora, lasciamo pur perdere il giochetto del “se l’avesse detto un altro, uno di destra, se l’avesse detto Salvini o la Meloni”: cosa sarebbe successo è chiarissimo, altro che iperbole, si sarebbe scatenata Murgia inveendo contro il fascista che è chi lo fa, la società maschilista, il razzismo, il nazismo, il sessismo: quante storie, Michela. Tutto già visto, già sentito, tutto strabusato e scontato. Piuttosto, è da rimarcare il curiosissimo concetto di solidarietà, di umanità, di socialità di questa Murgia qua». E poi conclude: «Sai a Murgia quanto gliene frega del contagio, dei morti (tanto, son tutti vecchi o quasi…), delle immani conseguenze sociali ed economiche. Lei punta non alla scoperta di un antidoto, di un vaccino, viceversa al mantenimento dell’epidemia, così può viaggiare bella larga in aereo e per le strade, senza il volgo infame che schiamazzando sciama in processione». Parole di Max Del Papa, condivise in toto da Nicola Porro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gene 2 Marzo 2020

    Ma lasciate perdere la Murgia, ve lo dice un sardo che conosce bene i suoi strafalcioni e il suo libro Accabadora, in cui ha fatto passare il messaggio che in Sardegna si uccidevano i vecchi da parte di persone addette.Niente di più falso, da mia madre che aveva 95 anni, non ho mai sentito che nel suo paese e nei paesi vicini si praticasse quello che ha sostenuto nel suo libro.

  • rita del conte 29 Febbraio 2020

    come siamo caduti in basso….consumiamo carta ed inchiostro, meglio, i pulsanti delle tastiere, per commentare gli sproloqui di una che è riuscita a scappare dal centro di compostaggio !!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica