Migranti, Salvini sotto attacco dei giudici. Arriva un’altra richiesta di autorizzazione a procedere

sabato 1 febbraio 15:43 - di Marta Lima

«Mi è arrivata un’altra richiesta di autorizzazione a procedere  perché ad agosto ho bloccato lo sbarco di clandestini dalla nave di una Ong spagnola. Ormai le provano tutte per fermare me e impaurire voi: vi prometto che non dei mollo e non mollerò, mai!». L’annuncio arriva direttamente dal leader della Lega Matteo Salvini. Il caso è quello della Open Arms.  Stavolta si tratta di una Ong straniera, che in base alle leggi italiane non poteva attraccare nei nostri porti con il suo carico di migranti. A novembre l’avviso di garanzia, oggi la richiesta di poterlo mandare a processo rivolta al Parlamento italiano.

L’Open Arms e i giorni della crisi

L’allora ministro Salvini, negli stessi giorni in cui si consumava la crisi di governo, aveva ordinato il blocco della Ong, che rimase fuori dalle acque territoriali italiane per diversi giorni. Il 20 agosto, poi, mentre al Senato infuriava la crisi di governo, il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, lo stesso pm del caso Diciotti, aveva disposto il sequestro preventivo della nave spagnola. Il magistrato, tornato dalle ferie, era salito a bordo della nave insieme a due medici nominati dalla procura. Ne aveva ricavato la conclusione che a bordo c’era una situazione di emergenza sanitaria. Da lì l’apertura di un fascicolo ipotizzando il reato di rifiuto e omissione di atti d’ufficio, con il  sequestro preventivo urgente della nave e l’immediato sbarco degli 83 naufraghi rimasti a bordo e dell’equipaggio.

Salvini e la tasse

Nelle stesse ore in cui annunciava l’arrivo del nuovo “siluro” giudiziario, Matteo Salvini attaccava il governo sul fronte delle tasse. «Siamo alla follia: indebitarsi per poter pagare le tasse… Ma si può?  Ma per il Pd la prorità dell’Italia è cancellare i decreti sicurezza…». Il leader della Lega lo ha scritto sulla sua pagina Facebook postando l’intervista a Stasera Italia di un imprenditore che ”per pagare le tasse si è dovuto indebitare”. Poi, su Twitter, Salvini ha parlato delle recenti elezioni regionali. «Amici emiliani e amici romagnoli, io e Lucia Borgonzoni vi aspettiamo questa sera a Vignola (Modena), verso le 19.30, per ringraziarvi, ad uno ad uno, per la fiducia che avete dato al progetto della Lega. Avanti tutta, a testa alta, con passione, determinazione e umiltà».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza