L’arbitro dà una testata al portiere: scatta il Daspo. È la prima volta per un direttore di gara

martedì 11 Febbraio 15:29 - di Redazione
daspo

Non solo i tifosi delle grandi squadre o, magari, qualche esagitato genitore di giovanissimi calciatori in erba. Anche gli arbitri prendono il Daspo. Il primo caso in Italia si è registrato nella Marche. Il questore di Macerata, Antonio Pignataro, ha “bandito” dagli eventi sportivi un direttore di gara che ha dato una testata a giocatore.

L’arbitro dà una testata in faccia al portiere

I fatti risalgono al primo febbraio scorso. Si sono verificati in una partita del campionato di seconda categoria, che si disputava a Mogliano: la ”Borgo Mogliano – Montottone”. L’incontro si è concluso con un tre a uno per i padroni di casa, ma durante una discussione, all’uscita degli spogliatoi, l’arbitro, un 31enne di origini napoletane, ha colpito con una testata al volto il portiere del “Borgo Mogliano”.

Il primo Daspo a un direttore di gara

Il portiere, che era stato già espulso durante il gioco, è stato soccorso dagli uomini del 118 presenti sul posto ed è stato poi trasportato all’ospedale di Macerata, dove ha ricevuto una prognosi di alcuni giorni. Così, dopo gli accertamenti dei carabinieri e l’informativa alla Procura, è scattato il daspo con il divieto per l’arbitro di partecipare a eventi sportivi per un anno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica