La cena dei veleni di Renzi e Boschi, tra cori anti-Juve e trappole anti-Conte…

mercoledì 19 Febbraio 16:38 - di Monica Pucci

Lo davano in Pakistan, ma è tornato in tempo per la seduta di questa mattina al Senato. Matteo Renzi, nelle stesse ore in cui il premier Conte cercava disperatamente un sostegno di “responsabili” al suo governo, riuniva i suoi fedelissimo in una trattoria romana. A un paio di chilometri da dove, questa mattina, a Palazzo Madama, ha finto di stipulare un pax politica col presidente del Consiglio. Ma forse, ieri sera, tra una penna all’arrabbiata e un filetto di baccalà fritto, i renziani hanno definito la strategia per mettere all’angolo Conte. Con la Premiata ditta “inciuci” Renzi-Boschi a orchestrare trame…

La Boschi alla cena della “congiura”

“Erano 50, divisi in vari tavoli. Renzi è stato praticamente sempre in piedi. Sembrava lo spogliatoio di unocstadio…”. Italia Viva si è radunata ieri sera nel ristorante ‘Da Teo’ a Trastevere, come racconta Titti Mambrini -titolare del locale- a Un giorno da pecora. “C’era molta allegria, c’erano cori da stadio. Se la sono presa con una squadra di calcio. Durante la foto di gruppo hanno cominciato a cantare ‘Juve m…’… Juve merda? Bravo… Chi aizzava era un po’ Giachetti, saltellavano tutti insieme… Cori sulla politica? No», prosegue.

«Sono venuti grazie a Luciano Nobili, che è cliente. Hanno mangiato antipasti romani e non molto altro. Hanno fatto un brindisi a metà serata, hanno bevuto vini locali sia bianchi che rossi. Non hanno mangiato tantissimo, Renzi ha mangiato penne all’arrabbiata e ha brindato con vino rosso. Qualcuno ha terminato direttamente con l’antipasto. La Boschi? Credo una tagliata di tonno». E il conto? «Un bel conto, ma sono cose un po’ più private… Circa 40 euro a persona…». I famosi 40 danari di Renzi?

Renzi canta vittoria, ma….

«’Per una settimana quasi tutti i media scrivono: Italia Viva perde pezzi. Poi si riunisce il Parlamento e siamo +2 rispetto a una settimana fa (benvenuta Michela, benvenuto Tommaso). Più ci attaccano, più cresciamo». Lo aveva scritto quesa mattina su Facebook il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. «Sarebbe bello parlare della realtà e non inseguire le fake news». Ma la partita si giocherà nei prossimi giorni. Dentro e fuori le aule parlamentari.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica