Insospettabili e incensurate, trasportavano droga shaboo: 38 arresti tra Roma e Prato

mercoledì 26 Febbraio 16:53 - di Redazione

Giovani ragazze cinesi, insospettabili e incensurate facevano la spola da Prato a Roma, apparentemente per turismo. In realtà erano corrieri della droga. Oggi i carabinieri hanno smantellato un’organizzazione criminale operativa nelle due città. Gli uomini dell’Arma hanno arrestato 38  persone di nazionalità cinese, filippina ed italiana. Sono ritenute responsabili di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo metanfetamina, nota come shaboo.

Corrieri della droga insospettabili

Le ragazze viaggiavano in treno dalla città toscana ed erano assolutamente insospettabili. Essendo incensurate, potevano garantire un trasporto sicuro. Una volta giunte a Roma, consegnavano i cristalli di shaboo ad alcuni negozi e ristoranti della Capitale. La droga circolava tramite un’intricata rete di pusher, collocati nelle varie piazze di spaccio.

“Grossisti” di shaboo cinesi, pusher filippini

Alcuni cittadini cinesi titolari di esercizi al dettaglio nella zona del Centro si approvvigionavano di stupefacente da loro connazionali nella città di Prato. Lo stupefacente veniva portato nella Capitale da giovani ragazze cinesi, incensurate, che viaggiando in treno dalla città toscana – potevano garantire un trasporto sicuro. Le indagini hanno permesso di accertare che gli spacciatori si spartivano le zone di spaccio, senza sottrarsi vicendevolmente i clienti. Le piazze più frequentate nella zona ovest della Capitale erano quartieri Gianicolense, Monteverde, Cornelia, fino a Spinaceto, nella zona est i quartieri Termini, Esquilino, Casilina, Pigneto e Tor Pignattara. Il reperimento degli acquirenti e l’esecuzione delle cessioni è stato effettuato in gran parte da filippini, che rivendevano le dosi ad altri connazionali, anche sul luogo di lavoro.

Che cos’è la droga Shaboo

Una volta considerata una droga etnica, utilizzata principalmente nelle comunità asiatiche, prevalentemente dagli over 30 per mantenersi svegli e attivi durante pesanti giornate di lavoro, oggi l’assunzione di shaboo sta coinvolgendo le giovani generazioni asiatiche e non solo, diffondendosi rapidamente sul territorio nazionale e capitolino anche tra gli occidentali. Lo Shaboo è un eccitante che permette di restare svegli anche per 2/3 giorni. Gli effetti sono devastanti sul sistema nervoso centrale. Cagionao danni rilevanti, con un effetto superiore alla cocaina, idoneo ad annullare fame e senso di fatica nonché causare dipendenza. La dose singola media di shaboo è pari a 0,1 grammo, con un costo per l’assuntore finale di 50 euro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica