Fratelli d’Italia cresce. All’Aquila inaugurata la nuova sede con Marsilio e Rampelli

domenica 9 febbraio 11:31 - di Redazione
fratelli d'Italia all'aquila (2)

Fratelli d’Italia cresce. E inaugura una nuova sede all’Aquila, città importantissima nel cuore di FdI. Anche perché il governatore della regione Abruzzo Marco Marsilio è storico esponente di FdI. Insomma un nuovo, importante, segnale di vicinanza e radicamento sul territorio di Fratelli d’Italia. È stata inaugurata ieri all’Aquila la nuova sede del partito. Si trova nella centralissima via Bominaco, civico 4 all’angolo con corso Vittorio Emanuele II. Per l’inaugurazione si è tenuta una cerimonia, a cui ha preso parte il sindaco del capoluogo d’Abruzzo e commissario provinciale di Fdi, Pierluigi Biondi. Come detto, è intervenuto il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio. Presenti poi anche il coordinatore regionale Etel Sigismondi, il portavoce cittadino Michele Malafoglia. Nonché l’assessore regionale alle Aree interne e Bilancio Guido Quintino Liris, il consigliere regionale Mario Quaglieri. Ospite d’onore il vice presidente della Camera dei Deputati, l’onorevole Fabio Rampelli, tra i fondatori di Fratelli d’Italia.

All’Aquila Marsilio e Rampelli di Fratelli d’Italia

All’affollatissima iniziativa hanno partecipato anche altri amministratori locali della città e della provincia dell’Aquila. Oltre che cittadini, militanti e simpatizzanti del partito di Giorgia Meloni. Nel corso degli interventi, i vari relatori hanno sottolineato che la sede aquilana del partito è un importante tassello nel più ampio mosaico che Fratelli d’Italia sta costruendo in provincia dell’Aquila e in Abruzzo. “Grazie a questi spazi saremo ancora più vicini alle persone, per poterle accogliere ed ascoltare, capirne i problemi e le istanze. Per poi mettere in campo azioni concrete per individuare soluzioni alle questioni e sollecitazioni che riceveremo”. “Fratelli d’Italia in Abruzzo, giorno dopo giorno, sta consolidando il proprio consenso. Si sta caratterizzando sempre più come partito inclusivo, aperto al confronto, con i piedi saldamente ancorati a terra ma senza perdere di vista una prospettiva di crescita e di sviluppo, Ciò consentirà all’Abruzzo di essere più competitivo in ambito nazionale ed europeo.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica