Foibe, Meloni zittisce tutti: “C’è ancora chi parla di presunte vittime. Siete fuori dalla storia” (video)

martedì 11 febbraio 10:25 - di Gabriele Alberti
Meloni

Un video tutto da vedere e ascoltare. “Penso che una nazione che sceglie di non ricordare migliaia di connazionali massacrati non si possa dire tale. Ma noi continueremo a combattere perché questa storia sia ricordata”. Così Giorgia Meloni, intervendo a Quarta Repubblica, su Rete4. Un intervento magistrale, che non a caso sta tutt’ora conseguendo migliaia di visualizzazioni e commenti suo profili sociuale della leader di FdI.

Foibe, “una storia che noi conosciamo bene”, prosegue la Meloni, ascoltando le testimonianze toccanti dei falmiliari delle vittime presenti in studio. “Non si poteva dire che erano comunisti, che c’era una pulizia etnica”, spiega Giorgia Meloni il disegno atroce dei comunisti slavi. Le foibe per la prima entrano dalla porta principale in tv, in prima serata. Grazie a Nicola Porro, precisa Giorgia Meloni, commentando una sinistra che ancora considera i nostri connazionali massacrati dai partigiani di Tito vittime di serie B.
La prima parte di Quarta Repubblica è decollata grazie alle parole precise, commosse e chiarificatrici della presidente di FdI. Visibilmente provata da una giornata iniziata alla foiba di Baisovizza e proseguita nel Ricordo dei nostri connazionali. Fino a sera.

C’è ancora chi nega, minimizza. “Lo sa Porro che  i morti nella foiba di Baisovizza si contano in metri cubi? Sulla foiba di Basovizza c’è scritta che indica “500 metri cubi” di salme. Corrispondono  più o meno a 2000-4000 morti. Eppure è una storia che ancora si vuole  negare. C’è chi ha il coraggio di parlare di ‘presunte‘ vittime, di una ‘presunta‘ Norma Cossetto. Noi andremo avant sempre fino in fondo. Così come abbiamo fatto con l’ istituzione del Giorno del Ricordo e come abbiamo fatti con i libri di testo”.

Una serata tv importante. Anche per capire di che pasta sono fatti i negazionisti. Il servizio mandato in onda tra i vertici dell’Anpi prima, e l’interventodi Ferrero successivamente danno la misura dell’assoluta mancanza di onestà intellettuale e dell’assenza di pietas contro le quali si combatterà ancora.

 

GIORGIA MELONI A "QUARTA REPUBBLICA" 10-02-2020

Buonasera a tutti! In diretta a Quarta Repubblica. Mi seguite?

Pubblicato da Giorgia Meloni su Lunedì 10 febbraio 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza