«”Foiba rossa” scatena la rabbia dei comunisti. E nelle scuole…»: la denuncia di Chiorino (video)

venerdì 14 Febbraio 17:11 - di Redazione

«Gli squadrismi qui sono sistematici e violenti». La denuncia è dell’assessore regionale del Piemonte, Elena Chiorino. L’esponente di Fratelli d’Italia, in un video, racconta quel che è accaduto con l’annuncio che sarebbe stato distribuito il libro “Foiba rossa” nelle scuole «Una vergogna negazionista di chi ama più l’ideologia della bandiera rossa sporca di sangue del nostro tricolore e dei nostri martiri». «Sono orgogliosa di promuovere “Foiba rossa” nelle scuole del Piemonte. Un volume che racconta la storia di Norma Cossetto, la ragazza italiana morta infoibata dopo essere stata stuprata da 17 partigiani titini. E parla della tragedia delle foibe al confine orientale. È una parte di storia italiana nascosta per tanti anni e che ora qualcuno cerca addirittura di negare. C’è stato e c’è ancora un giustificazionismo vergognoso messo in atto dai nostalgici ideologici comunisti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica