Coronavirus, un’altra settimana di chiusura per le scuole in Emilia, Lombardia e Veneto

sabato 29 Febbraio 15:06 - di Marta Lima

“E’ in corso la videoconferenza delle Regioni con il presidente del Consiglio. Sulla base del parere del Comitato tecnico scientifico nazionale, resta confermata la chiusura dei nidi, dell’attività scolastica e delle Università anche per la prossima settimana. Per le tre Regioni più colpite: Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna”. Lo scrive, in un post sul suo profilo Facebook, Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna. L’allarme non cessa, anzi, si contano nuovo casi. In altre regioni, invece, non direttamente considerate zone a rischio, le scuole dovrebbero riaprire.

Il  nord-est non riapre le scuole

“Il Comitato tecnico scientifico e il Governo ritengono inoltre di dover aggiornare settimanalmente tale previsione sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica – prosegue Bonaccini -. Fermi restando i divieti per tutte le attività che determinano significativi assembramenti di persone, si sta valutando la possibilità per le attività culturali e di spettacolo di un accesso limitato e disciplinato. Tale da salvaguardare le condizioni di sicurezza sanitaria delle persone”.

L’assessore Gallera: “Conte ci ha ascoltato”

“Diciamo che rispetto alle nostre richieste” per la gestione dell’emergenza coronavirus “il primo intervento del premier Giuseppe Conte è stato di fatto di condivisione riguardo alla nostra proposta, che era di reiterare le ordinanze seppur con qualche mitigazione. Un elemento su cui c’è in particolare condivisione è quello della sospensione dell’attività didattica, che non significa comunque chiusura delle scuole”. A riferirlo all’AdnKronos Salute è l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. Intanto è ancora in corso il confronto fra le Regioni e il Governo in cui si sta discutendo anche del prolungamento delle misure varate la scorsa settimana per mitigare la diffusione del virus e rallentarne la corsa.

“Le misure per ora sarebbero riferite alla Lombardia, all’Emilia Romagna e al Veneto – precisa l’assessore -. La riunione è in corso e non so se qualche altra regione chiederà di aggiungersi. Bisognerà comunque attendere quando entra nel vivo” il vertice.

Coronavirus, riaprono le scuole in Campania

“L’ordinanza della Regione Campania scade domani. Quindi riprendono tutte le attività pubbliche, salvo diverse
indicazioni che dovessero arrivare dal governo”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso di una conferenza stampa trasmessa in diretta Facebook. “Abbiamo fatto sanificare i locali quindi è tutto pronto per la ripresa dell’attività scolastica”, ha spiegato il governatore, ricordando che si svolgerà a breve la riunione in videoconferenza con il premier Giuseppe Conte per fare il punto sulla situazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica